mercoledì 17 gennaio 2018

Italia-Uruguay, gli azzurri salvano la gloria

 

(foto ''Sky Go'')

(foto ”Sky Go”)

Italia-Uruguay diventa uno spareggio fra le due grandi deluse, costrette a scavare le ultime risorse rimaste in fondo al barile. Ne esce una partita spettacolare solo a tratti decisa solo ai calci di rigore.   

Grande Italia nel primo tempo

Nonostante l’infinita sfida con i super campioni spagnoli, è una nazionale decisamente in palla nella prima frazione, che passa presto in vantaggio grazie al primo goal di Astori, premiato da una fortunosa carambola.

Si sveglia Cavani

E’ un secondo tempo di pura passione per gli azzurri, costretti a fare i conti con uno scatenato Cavani, che infila ben due volte Gigi Buffon, prima al termine di un’ottimo contropiede dell’Uruguay, e poi da una punizione che non lascia scampo al nostro portiere. Fra le due magie del ”Matador” si fa apprezzare un altro calcio di punizione a dir poco perfetto calciato da Diamanti. Reti che fissano dunque il risultato sul 2 a 2.

Ancora i rigori

Ancora una volta gli azzurri sono costretti a giocarsi tutto alla lotteria dei rigori. Questa volta però i nostri avversari si trovano davanti un’insuperabile Buffon che para ben tre rigori.

Finiamo così terzi nonostante  l’errore del giovanissimo De Sciglio, e torniamo a casa con un bagaglio di esperienza notevolmente migliorato dopo una confederations più che positiva, aldilà di tutte le aspettative della vigilia.

 

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto