mercoledì 17 gennaio 2018

Per una notte: il Brasile “mata” la Spagna e si prende l’oro

3-0! Decide il match una doppietta di Fred e una spledida lampata di Neymar, migliore giocatore del torneo

 

www.corriere.it

www.corriere.it

PER UNA NOTTE dicevamo, il Brasile si toglie una magica soddisfazione battendo per 3-0 i campioni del mondo, indiscussi favoriti anche di questa Confederations cup fino a qualche giorno fa quando le furie rosse avevano mostrato qualche debolezza misurandosi con l’Italia.

E’ vero che la Selecao ha avuto un giorno di riposo in più e non aveva le gambe appesantite da recenti supplementari a differenza degli spagnoli ed è vero che i verdeoro giocavano in casa, in un meraviglioso Maracanà pronto ad accogliere i prossimi mondiali, colmo di gente esultante e bisognosa di sognare dopo parecchio tempo – stiamo parlando del Brasile dopo tutto – in ombra.

Ma ieri si è visto il divario nella tecnica, nelle gambe, nella voglia di dimostrare che il Brasile c’ è e vuole vincere la coppa, e non solo quella in palio ieri, pure la prossima! Il biglietto da visita è pronto, bello e stampato; già firmato da Fred e Neymar e spedito a tutti: chi vuole vincere il mondiale l’anno prossimo deve passare da qui.

AVEVAMO BISOGNO tutti di una partita così intensa, vincere la spagna si può, solo se balli la samba, ma si può. Due gol nel primo tempo stendono i “campeones” e celebrano i verdeoro: da Julio Cesar a Bernard, da Thiago Silva a Neymar hanno tutti ballato e brillato fino all’ebrezza della Spagna che ha lasciato lo scettro, per una notte, a delle nuove stelle.

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto