martedì 16 gennaio 2018

Seconda prova (di maturità) per l’Italia

Pensi al Costarica in campo con il 5-4-1 e ti verrebbe facile pensare: questi qui pensano solo a non prenderle. E invece non è così, per info chiedere a Cavani e al suo Uruguay, nettamente sconfitti all’esordio dalla formazione centroamericana del ct Pinto, che ha saputo plasmare una squadra che corre molto, che è sempre ben messa in campo e che cercherà di rendere difficile la vita all’Italia soprattutto a centrocampo, dove ci sarà un gran traffico.

bettingnews.it

bettingnews.it

Capirai, cinque centrocampisti nostri, quattro loro. Servirà il miglior Pirlo per fare da “vigile” e dirigere il gioco. Quello che l’Italia dovrà fare è non sottovalutare il Costarica. Lezione numero uno. E’ vero, giocherà con una sola punta, ma chi gioca in attacco è un giovane dalle grandi prospettive, Joel Campbell, classe 1992, chiaramente è dovuto venire a giocare in Europa per affinare le sue qualità: velocità, dribbling nello stretto, capacità di concludere bene a rete. Qualche numero l’ha già fatto vedere all’Olympiakos: la difesa italiana dovrà guardarlo con attenzione e non concedergli la possibilità di partire negli spazi: Bonucci e Chiellini potrebbero arrancare.
A centrocampo la qualità del Costarica non è eccelsa, ma Tejeda è un mediano che può ancora crescere molto e Bolanos forse è quello più dotato tecnicamente. Anche lui, non a caso, gioca in Europa, nel Copenaghen. Potrebbe anche rendersi pericoloso sui calci piazzati. Se proprio vogliamo trovare un punto debole nella squadra di Pinto è la difesa. Gioca a cinque, vero, ma non è proprio impenetrabile. Si tratta di giocatori non proprio di prima fascia, ma comunque abituati a giocare insieme da tempo ed in questi casi è un fattore che conta.
L’Italia parte ovviamente con i favori del pronostico e sarà importante arrivare concentrati. Andare in vantaggio vorrebbe dire blindare il match che potrebbe portarci agli ottavi di finale.

 

PROBABILE FORMAZIONE, gli azzurri scenderanno in campo alle 18:00 (ora italiana)
ITALIA (4-5-1): Sirigu; Chiellini, Bonucci, Barzagli, Darmian; Candreva, Pirlo, Marchisio, De Rossi, Verratti; Balotelli

GLI ALTRI del girone
L’Inghilterra ha perso 2-1 contro l’Uruguay trascinato da un ritrovato Suarez, tre punti per tutti tranne che per gli inglesi

(immagine in evidenza bettingnews.it)
Segui @GuidadeiMondial su Twitter

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all’Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un’opportunità di crescita; gioca a calcio.

@Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto