mercoledì 22 novembre 2017

QUALIFICAZIONI EURO2016 Malta-Italia: statistiche e formazioni

Questa sera alle 20:45 si gioca la terza partita del girone H valido per una qualificazione ad euro 2016; di fronte alla squadra di Conte, prima a punteggio pieno, la formazione maltese in cerca ancora della prima vittoria.

ilcalciomagazine.it

ilcalciomagazine.it

“Ci aspettiamo una partita ostica contro Malta – ha detto Conte – contro la Norvegia hanno giocato a viso aperto, preso gol su contropiede. Giochiamo tre giorni dopo Palermo e qualche cambio ci sarà. Il bel gioco porta vittoria, questo è quello che cerco di inculcare alle mie squadre; stiamo lavorando per un calcio propositivo”.

Non esente da polemiche che dalla delusione mondiale seguono non solo la Nazionale ma democraticamente tutto il sistema del calcio italiano, il C.T. opta per un 3-5-2 che vedrà Verratti e non Pirlo nel ruolo di regista. Il baricentro alto consentirà rapide ripartenze e gioco vincente nello stretto contro una squadra che con molta probabilità starà compatta dietro la linea della palla e concederà poco soprattutto in avvio della gara. Spazio anche a Pellé

LE FORMAZIONI:

MALTA (3-5-2): Hogg; Z. Muscat, Agius, Camilleri; P. Fenech, Briffa, R. Muscat, Failla, R. Fenech; Mifsud, Schembri.
A disposizione: Haber, Bezzina, Cohen, Farrugia, Gatt, Grioli, Kristensen, Mintoff, Pisani, Scicluna, T. Vella.
All.: Ghedin.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Ranocchia, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, Verratti, Marchisio, Pasqual; Pellé, Immobile.
A disposizione: Sirigu, Perin, Ogbonna, De Sciglio, Aquilani, Darmian, Parolo, Pirlo, Destro, Zaza, Giovinco.
All.: Conte.

Sei precedenti, tutti in favore degli azzurri; l’ultimo il 26 marzo 2013 terminato 2-0 con la doppietta di Balotelli.. passato o ancora futuro dell’Italia? In attesa di conferme, occhi puntati su Pellé.

 

 

Francesco Bevilacqua

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto