mercoledì 22 novembre 2017

Italia-Albania, spazio ai debuttanti

Sarà l’amichevole delle chances, perché l’UEFA impedisce ai giocatori di disputare due partite in 72h (chi è entrato in campo contro la Croazia non verrà pertanto impiegato e ha già lasciato la Nazionale) e saranno parecchie le novità in maglia azzurra; perché abbiamo bisogno di dare spazio e chances appunto ai giovani per trovare alternative prime fra tutte a Buffon e Pirlo più per un fatto meramente anagrafico che tecnico.
Chance all’Italia di Conte di dare spettacolo e convincere che la Nazionale non è l’attendista delle scorse partite bensì l’apprendista che con il lavoro ritroverà la fluidità di gioco e la forza cui siamo abituati.
Si gioca a Genova (h.20:45) per aiutare le zone colpite dal maltempo che ultimamente hanno interessato il Nord Italia e tormentato la città ligure; un’iniziativa solidale promossa oltre che dalla FIGC, anche da parecchi giocatori e dallo stesso Conte che hanno voluto contribuire raccogliendo fondi.
Sarà l’ultima partita del 2014, una chances per far vedere qualcosa di buono, e bello. Che sia una festa.

Stefano Sturaro (vivoazzurro.it)

Stefano Sturaro (vivoazzurro.it)

I nuovi nomi: Conte ha convocato per la prima volta in azzurro Luca Rossettini, Stefano Sturaro e Stefano Okaka; Francesco Acerbi torna in Nazionale dopo due anni (amichevole contro l’Inghilterra nel 2012 in cui però non scese in campo) mentre Alessandro Matri timbra la sua sesta presenza (un gol contro l’Ucraina nel 2011). Un ritorno significativo è poi quello di Criscito, 28 anni a dicembre e 22 presenze in Nazionale.

 

I CONVOCATI (in grassetto le aggiunte di Conte dopo Italia-Croazia)

Portieri: Perin (Genoa), Sirigu (PSG)

Difensori: Acerbi (Sassuolo), Bonucci (Juventus), Rossettini (Cagliari), Rugani (Empoli).

Centrocampisti: Antonelli (Genoa), Aquilani (Fiorentina), Criscito (Zenit San Pietroburgo), De Silvestri (Sampdoria), Maggio (Napoli), Poli (Milan), Sturaro (Genoa), Bertolacci (Genoa), Bonaventura (Milan), Cerci (Atletico Madrid), Parolo (Lazio), Verratti (PSG).

Attaccanti: Destro (Roma), Gabbiadini (Sampdoria), Matri (Genoa), Okaka (Sampdoria).

 

PROBABILI FORMAZIONI

Italia (4-4-2): Perin; De Silvestri, Bonucci, Moretti, Antonelli; Cerci, Parolo, Sturaro, Bonaventura; Destro, Giovinco.
All. Conte
Albania (4-5-1): Berisha; Hysaj, Cana, Mavraj, Agolli; Lilla, Abrashi, Kukeli, Memushaj, Lenjani, Cikalleshi.
All. De Biasi

 

 

 

Francesco Bevilacqua

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto