mercoledì 17 gennaio 2018

Tina Maze domina a Levi, delusione Shiffrin!

Ottimo 12esimo posto per la nostra Manuela Moelgg.

levi

Primo slalom speciale femminile stagionale in quel di Levi (FIN), gara molto divertente in quanto la maggior parte delle atlete portano sempre a termine la gara. Grandi sorprese già nella prima manche, con Mikaela Shiffrin, attesa protagonista, che quest’oggi sembra non essere se stessa e chiude la prima frazione di gara al 14esimo posto dopo una manche quasi totalmente da buttare. Subito sorprese in quanto la slovena Maze, sembrataci molto legnosa nel gigante di Soelden, parte con il pettorale numero 13 ed una marcia in più fin dalle prime porte, arriva al traguardo e chiude la prima manche davanti a tutte, la seguono a distanza le due svedesi Hansdotter (+0.39) e Pietilae-Holmner (+0.69). Per quanto riguarda le azzurre, a sorprendere più di tutte è Manuela Moelgg, che nonostante il pettorale numero 52 si qualifica alla seconda manche assieme a Sarah Pardeller e Chiara Costazza.

Seconda manche un poco più filante nella parte di muro della pista “Black Levi”, inversione di ordine di partenza, parte per quarta Manuela Moelgg, compie una manche strepitosa senza sbavare quasi mai (conl’ottavo tempo  di manche) e conclude 12esima a +2.30 dalla vincitrice. 15esima Sarah Pardeller a +2.41 (miglior risultato di carriera) e 20esima Chiara Costazza a +2.83. Nella seconda manche ci si aspettava una rinascita della Shiffrin, che invece non si trova su questo pendio, compie qualche errore ed alla fine recupera solo tre posizioni chiudendo 11esima a +2.07. Sorprende di nuovo Tina Maze, che anche nella seconda manche domina senza alcun problema ed esce dal buio di Soelden con la sua 24esima vittoria in carriera. Chiude seconda la Hansdotter a +0.34, terza Zettel (quinta dopo la prima manche) a +0.52.

Per quanto riguarda le altre italiane, 32esima Irene Curtoni, 39esima Federica Brignone.

Appuntamento a domani con lo slalom speciale maschile sempre da Levi alle ore 10.00

di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto