venerdì 19 gennaio 2018

Grande Italia ad Adelboden. Vince Stefano Gross

Ottimo Giuliano Razzoli al quarto posto.

"Sabo" Gross dopo l'arrivo oggi

“Sabo” Gross dopo l’arrivo oggi

Condizioni difficili e di incertezza anche quest’oggi nella località svizzera di Adelboden con una pioggia mattutina molto forte sostituita da una nevicata. Cambiano dunque le condizioni della neve in pista con uno strato fresco che può impensierire gli atleti. Prima manche dello slalom con un tracciato più scorrevole del solito, messa in piedi dal tracciatore norvegese. Il presagio per la gara degli italiani di oggi è subito buono con una prima manche che vede Patrick Thaler autore di una bellissima prova chiudendo secondo dietro a Fritz Dopfer a soli dieci centesimi. Terzo Hirscher. Oltre alle buone notizie dal solito nonno Thaler, molto bene anche Stefano Gross, quinto a +0.99 ma soprattutto Giuliano Razzoli finalmente nei dieci con il nono tempo a +1.10 e Manfred Moelgg sedicesimo a +2.02. Per quanto riguarda gli altri azzurri non qualificati non portano a termine la prima manche Riccardo Tonetti, Giovanni Borsotti e Cristian Deville.

Razzoli con l'amico Alberto Tomba

Razzoli con l’amico Alberto Tomba

Seconda manche tracciata dall’allenatore della squadra tedesca con un piccolo trabocchetto a metà gara ma molto divertente da vedere dato che finalmente c’è qualcosa di diverso rispetto ai soliti angoli assurdi delle gare precedenti. Primo dei nostri a scendere è Manfred Moelgg che compie una gara pulita, senza errori ed alla fine si ritroverà 17esimo a +1.56 dal vincitore. Tocca poi a Giuliano Razzoli che stà vivendo un ottimo periodo di forma senza i soliti dolori che lo accompagnano. Nella parte scorrevole sembra essere imbattibile, già da qualche gara va più forte di Hirscher (vedi Zagabria) ma sul muro soffre notevolmente il tracciato. Chiude con un semplicemente strepitoso quarto posto avvicinandosi come non mai al podio prendendo 55 centesimi dal primo.  Sul gradino più basso del podio troviamo un sicuramente deluso Marcel Hirscher (a +0.03) che nello slalom in questa stagione sembra non essere imbattibile come lo scorso anno. Il campione austriaco quest’oggi recupera il pettorale rosso di leader a scapito del tedesco Neureuther, fuori dai giochi già nella prima manche. Secondo e molto abbattuto per la mancata prima vittoria in carriera il teutonico Dopfer a +0.02 che si mangia letteralmente un secondo di vantaggio che aveva in partenza. A vincere, finalmente e meritatamente, è il nostro atleta della Val di Fassa Stefano Gross che dopo aver visto sempre sfuggire le occasioni migliori per salire sul gradino più alto quest’oggi batte tutti con grande cuore e grinta nonché con una sciata bellissima e conquista la sua prima vittoria in carriera in coppa del mondo proprio ad Adelboden dove ottenne il suo primo podio. Patrick Thaler, secondo dopo la prima manche, compie un errore all’imbocco del muro finale che lo porta sfortunatamente a cadere e abbandonare la speranza della vittoria.

Per quanto riguarda le donne, annullata la gara di superG di Bad Kleinkirchheim (A) per le avverse condizioni meteo quando al comando avevamo Daniela Merighetti e Nadia Fanchini.

 

Le condizioni a Bad

Le condizioni a Bad

(immagine in evidenza lasicilia.it)

 

di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto