venerdì 19 gennaio 2018

Medaglia d’oro nello slalom maschile di Vail a Grange

Si chiude con questa gara la bellissima manifestazione del Mondiale di sci alpino di Vail e Beaver Creek 2015.

vail

 

Dopo una prima manche penalizzata nello spettacolo da una tracciatura a dir poco imbarazzante, la seconda, tracciata dall’italiano Costazza, ci regala moltissime emozioni. Sotto una fitta nevicata vince il francese Jean-Baptiste Grange che con una discesa perfetta riesce a ribaltare una classifica che sembrava poter essere facilmente primeggiata dal solito Hirscher. Al secondo e terzo posto due tedeschi, Fritz Dopfer a +0.35 e Felix Neureuther a +0.55 che mai avrebbero pensato ad una medaglia dopo aver subito il tracciato della prima manche . Al quarto posto il norvegese Kristoffersen a +0.57. Al quinto posto lo svedese Mattias Hargin a +0.62. Il russo Khoroshilov, secondo dopo la prima manche, non riesce a riconfermare la prima prova finendo solamente ottavo a +1.47. Il favoritissimo austriaco Marcel Hirscher dopo aver chiuso al primo posto la prima manche sciando in modo disinvolto, preludendo ad una facile vittoria, inforca concludendo un mondiale probabilmente al di sotto delle sue aspettative.

 

Manfred Moelgg

Manfred Moelgg

 

Per l’Italia si riconfermano stregate le nevi del Colorado. Esce già nella prima manche Giuliano Razzoli che stava interpretando al meglio le stranezze del tracciato. Escono nella seconda manche Patrick Thaler (14esimo dopo la prima) e Stefano Gross (11esimo)  che, cercando di recuperare, inforca sull’ultimo cambio di pendenza. Dobbiamo accontentarci dell’11esimo posto, a +2.53, del veterano Manfred Moelgg, rientrante da un infortunio che lo ha tenuto lontano dalle nevi 150 giorni.

Un ringraziamento a tutti i nostri lettori. Nei prossimi giorni troverete nel nostro sito una rubrica sul mondiale americano.

di Simone Frigeri

 

 

 

OOOOOOOO

 

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto