mercoledì 22 novembre 2017

E’ il giorno di Croazia-Italia: le ultime

Una cattiva notizia dopo l’altra per gli azzurri: in attesa delle condizioni di Buffon, la FIGC comunica che Verratti – già a riposo –  ha accusato un infortunio al polpaccio e che De Rossi si è aggiunto alla lunga lista degli infortunati: entrambi non saranno presenti stasera a Spalato

corrieredellosport.it

corrieredellosport.it

Niente da fare per De Rossi: il romanista è il sesto azzurro a lasciare anticipatamente il ritiro della Nazionale; a disposizione di Conte rimangono 23, esclusi anche Acerbi, Bonaventura e Matri.

Ma se indietro non si torna, parliamo di chi o cosa c’è: c’è una partita “bella tosta, contro un avversario forte e questo deve dare grandi motivazioni, ma ai fini della classifica non è decisiva” secondo il CT. La Croazia guida la classifica a quota 11; l’Italia segue a due lunghezze quando mancano cinque partite alla conclusione dei gironi. Inutile dire che un allungo da parte dei biancorossi garantirebbe un vantaggio notevole in tema qualificazione.

ITALIA
Il tecnico salentino ha scelto il 4-3-3 che “non nasce dal fatto di contrastare la Croazia, nasce dal fatto che c’è in mente un progetto, un percorso da fare e vista la situazione attuale -pensa- sia la soluzione migliore”
La prima incognita si chiama Buffon, il capitano in settimana ha accusato un problema al gomito sinistro, in caso non dovesse farcela, ci sarà spazio per Sirigu.
La difesa con tutta probabilità sarà composta dalla coppia AstoriBonucci centrali, Darmian a destra e De Silvestri sulla sinistra. A centrocampo Pirlo si troverà in mezzo a Marchisio e Parolo mentre per l’attacco si pensa al tridente El Shaarawy, Pellè e Candreva.

A disposizione: Padelli (Torino), Sirigu (Paris Saint Germain); Ranocchia (Inter), De Sciglio (Milan), Pasqual (Fiorentina), Moretti (Torino); Bertolacci (Genoa), Soriano (Sampdoria); Gabbiadini (Napoli), Immobile (Borussia Dortmund), Sansone (Sassuolo), Vazquez (Palermo).

Trazione anteriore per gli azzurri, non sarà forse una gara decisiva ma una vittoria contro l’avversario più tosto del girone e il conseguente primato in classifica lascerebbe qualche margine in più a Conte per sperimentare l’approccio dei suoi in partite di un certo calibro soprattutto per chi deve ancora rodare kilometri e minuti su un palcoscenico internazionale.

CROAZIA
Niko Kovac, che non avrà a disposizione Luka Modricopterà per il 4-2-3-1: Subasic; Srna, Schildenfeld, Vida, Pranjic; Rakitic, Brozovic; Olic, Kovacic, Perisic; Mandzukic.

RISULTATI E CALENDARIO DEL GIRONE H

Azerbaigian 1-2 Bulgaria
Croazia 2-0 Malta
Norvegia 0-2 ITALIA

ITALIA 2-1 Azerbaigian
Bulgaria 0-1 Croazia
Malta 0-3 Norvegia

Croazia 6-0 Azerbaigian
Norvegia 2-1 Bulgaria
Malta 0-1 ITALIA

Azerbaigian 0-1 Norvegia
ITALIA 1-1 Croazia
Bulgaria 1-1 Malta

Croazia 5-1 Norvegia
Azerbaigian 2-1 Malta
Bulgaria 2-2 ITALIA

12/06 h. (20:45)
Croazia-ITALIA
Norvegia-Azerbaigian
Malta-Bulgaria

3/09
Azerbaigian-Croazia (h. 18:00)
ITALIA-Malta (h. 20:45)
Bulgaria-Norvegia (h. 20:45)

6/09
Norvegia-Croazia (h. 18:00)
Malta-Azerbaigian (h. 18:00)
ITALIA-Bulgaria (h. 20:45)

10/10
Norvegia-Malta (h. 18:00)
Azerbaigian-ITALIA (h. 18:00)
Croazia-Bulgaria (h. 20:45)

13/10 (h. 20:45)
ITALIA-Norvegia
Bulgaria-Azerbaigian
Malta-Croazia

CLASSIFICA GIRONE H

P G V N P GF GS DR
Croazia 13 5 4 1 0 15 2 +13
Italia 11 5 3 2 0 8 4 +4
Norvegia 9 5 3 0 2 7 8 -1
Bulgaria 5 5 1 2 2 6 7 -1
Azerbaijan 3 5 1 0 4 4 11 -7
Malta 1 5 0 1 4 1 9 -8

 

 

 

 Francesco Bevilacqua

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto