mercoledì 17 gennaio 2018

Convocabili: top&flop azzurri della prima giornata

Dopo un’estate condizionata da un mercato che ha rivoluzionato tutta la Serie A, parte la stagione 2015/2016. Aspettando gli ultimi colpi, c’è già chi si gode le prodezze dei nuovi arrivi e gli spunti dei talenti convinti a rimanere. Questo campionato sarà il trampolino di lancio per Euro 2016: ogni partita “vale doppio”, ogni scelta conta tantissimo, ogni passaggio giusto o impreciso inciderà sulle scelte di Conte quando a maggio, presenterà una prima lista dei convocati.

Convocabili si propone di eleggere il migliore ed il peggiore fra gli azzurri impiegati in Serie A, per tutte le 380 partite!

FLOP

Alessio Romagnoli
Società: A.C.Milan
Ruolo: Difensore Centrale
Voto: 4,5

Premesse pesantissime che avrebbero messo pressione a chiunque: Di Nesta ieri sera si è visto solo il numero dimaglia e di Zidane nemmeno quello. Copre male un ruolo non semplice e l’espulsione di Ely non ne è affatto un deterrente, anzi. Ingenuo il fallo in area pagato con il rigore contro. Serve lavoro e tempo.

TOP

Martins Citadin Eder eder-Palermo
Società: U.C. Sampdoria
Ruolo: Centravanti
Voto: 7,5

Trascinatore di una Samp dilagante nella prima giornata di campionato. Segna due reti a conferma del suo ottimo periodo di forma. Buona l’intesa con Muriel in attesa di vedere quella con Cassano. Non a caso lo voleva mezza Europa. Essere riusciti a tenerlo in blucerchiato, vale un acquisto.

 

 

Francesco Bevilacqua


										
					
									

About Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto