mercoledì 17 gennaio 2018

Lake Louise sorride a Peter Fill: terzo posto nel SuperG

Doppietta per Svindal che vince anche la gara di oggi.

Non é sicuramente né bello nè intelligente sbilanciarsi dopo solo due gare di velocitá, ma SuperG e Discesa Libera sembrano aver ritrovato il loro Re: Aksel Lund Svindal. Il norvegese ritorna ai massimi livelli dopo il grave infortunio dello scorso anno e con la doppietta canadese dimostra di non fare sconti a nessuno… Hirscher è avvisato! Per la Coppa del Mondo Generale dovrá battere un osso duro. Secondo oggi l’austriaco Matthias Mayer a +0.35 centesimi con un ottima prova ma “quello lá davanti” sembra giá imbattibile. Ottimo terzo posto a +0.45 per il nostro Peter Fill, che chiude questa due-giorni di velocitá con un secondo ed un terzo posto che confermano l’ottimo stato di forma dell’atleta di Castelrotto, che da grande campione sta aprofittando in tutto e per tutto del suo magnifico stato di grazia. GRANDE PETER, il lavoro paga sempre!

La felicitá dell'azzurro Fill

La felicitá dell’azzurro Fill

Quarti con lo stesso tempo di gara Franz e Ganong a +0.51. Si salta un posto a causa dei due atleti pari e dunque al sesto posto troviamo il nostro Dominik Paris a +0.53. Buona prova per Paris, che ha sciato molto bene nonostante il SuperG non sia la disciplina veloce da lui preferita e questo lascia ben sperare perchè forse rispetto allo scorso anno Domme sembra aver eliminato alcune sbavature nella sciata e dal nostro punto di vista potrá dire la sua in molte delle prossime gare veloci.

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara, grande prova di Mattia Casse che con una prestazione super grintosa ha fatto valere i molti allenamenti di gigante pennellando nell’intermedio più difficile e guadagnandosi un ottimo 15esimo posto a +1.47. Abbastanza deludenti le prove di Marsaglia e Innerhofer, rispettivamente 22esimo e 23esimo e 42esimo Klotz. Werner Heel,probabilmente non ancora entrato in sintonia con i nuovi materiali, non porta a termine la gara.

di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto