sabato 18 novembre 2017

Azzurri, dopo la paura c’è la Romania

Il clima è a dir poco surreale, regna ancora la paura dopo quanto accaduto a Parigi venerdì scorso. L’amichevole tra Belgio e Spagna è stata cancellata per minacce terroristiche. Non dunque il modo migliore per concentrarsi sul nostro prossimo avversario, la Romania. Bologna (20:45)

Foto ''Gazzetta.it''

Foto ”Gazzetta.it”

LA PARTITA. Sarà l’ultimo test del 2015 per gli azzurri, vogliosi, nonostante tutto, di riscattare i tanti errori difensivi commessi contro il Belgio e di chiudere positivamente un anno solare, che nel complesso ha regalato più soddisfazioni che dispiaceri.

L’ossatura della squadra sarà più o meno quella scesa in campo a Bruxelles. Conte vuole infatti dare continuità ad un gruppo che deve ancora conoscersi a pieno.

Due i cambiamenti previsti: il primo, a centrocampo, con Soriano al posto di Parolo; il secondo, con El Shaarawy in cambio di uno tra Candreva e Florenzi. Confermata invece la coppia d’attacco Pellè-Eder.

FORMAZIONI
ITALIA (4-4-2): Buffon; Darmian, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Florenzi, Marchisio, Soriano, El Shaarawy; Eder, Pellè.
All.: Conte.

A disposizione: Sirigu, Padelli, Perin, Astori, Acerbi, De Sciglio, De Silvestri, Antonelli, Bonaventura, Montolivo, Parolo, Candreva, Zaza,  Okaka, Gabbiadini, Cerci, Giaccherini.

ROMANIA (4-2-3-1): Tatarusanu; Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat; Pintilii, Oban; Torje, Sanmartean, Maxim, Stancu.
All.: Iordanescu.

 

 

 

 

 

Tiziano Saule

 

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto