mercoledì 22 novembre 2017

Sfortunato Innerhofer, ancora quarto!

A sorpresa vince lo sloveno Kline al primo podio in carriera. Impresa per Marsaglia.

Discesa libera maschile che dopo la strage di infortuni a Kitz, si svolge nella località tedesca di Garmisch che ospitó i mondiali nel 2011. Tempo splendido e pista in condizioni perfette.

La bellissima pista di Garmisch

La bellissima pista di Garmisch

Sorriso amarissimo per il nostro Christof Innerhofer, che chiude al quarto posto, a solo un centesimo di distacco dal terzo posto nella discesa libera della località che lo incoronó Campione del Mondo di SuperG nel 2011. Inner è autore di una prova da grande campione, qualche sbavatura certamente non è mancata, ma nonostante i lunghi tratti scorrevoli non proprio adatti alla sua sciata, dipinge linee da fenomeno dove il tracciato lo richiede. L’altoatesino dopo lo sfortunato quarto posto di Santa Caterina, deve guardare ancora una volta il podio dal basso, podio che gli manca dal marzo del 2014.

Inner durante una sessione in sala pesi

Inner durante una sessione in sala pesi

Incredibile gara per Matteo Marsaglia che parte con il pettorale 52 e chiude sesto a +0.65 mettendo in piedi un miracolo sportivo di rara bellezza.

Marsaglia in azione

Marsaglia in azione

Vince il norvegese Kilde al suo secondo podio stagionale e conquista con la gara di oggi la prima vittoria in carriera partendo con il numero 30. Secondo l’outsider sloveno Kline a +0.22 al suo primo podio in carriera. Terzo lo svizzero Beat Feuz a +0.24.

Il norvegese vincitore, Aleksander Aamodt Kilde

Il norvegese vincitore, Aleksander Aamodt Kilde

Per quanto riguarda gli altri azzurri, buon 11esimo posto per Peter Fill a +0.57, ancora forse galvanizzato dal sogno avverato di Kitz per potersi ripetere, ma la sua prova è comunque da sufficienza piena anche oggi. 13esimo Paris a +0.62. 25 esimo Casse, 46esimo Pangrazzi mentre Heel, Klotz e Varettoni non portano a termine la gara.

Seguono aggiornamenti

 

Di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto