venerdì 17 novembre 2017

Giornata da sogno per lo sci azzurro.

Paris e Fanchini vincitori di giornata, terza Dada Merighetti.

 

Una delle giornata più prolifiche di questi ultimi anni per gli atleti FISI che sulle nevi di Chamonix (per gli uomini) e di La Thuile (le donne), sono stati i protagonisti assoluti di giornata. La grandezza della vittoria di Nadia Fanchini parte da lontano, da quella sete di salire sul gradino più alto del podio nonostante le notevoli difficoltà atletiche e fisiche di un periodo buio che sembra ormai passato. Paris invece doveva solo trovare la giornata giusta per portarsi a casa una vittoria stagionale, dato che in questa stagione la costanza di piazzamenti non gli è mancata e, galvanizzato dal secondo posto nella combinata di ieri, ha inventato una manche di discesa di grandissimo livello. E che dire di Daniela Merighetti? La nostra “Dada” veterana del gruppo DH lions delle azzurre, a un passo dal ritiro tira fuori il coniglio dal cilindro e centra un podio da sogno che magari chissà… le fara cambiare idea sul ritiro a fine stagione?

Il podio a La Thuile con le nostre Fanchini e Merighetti.

Il podio a La Thuile con le nostre Fanchini e Merighetti.

image

Grande prova in generale per entrambe le compagini della veloctà azzurra. Fra i maschi da sottolineare l’importantissimo quinto posto di Peter Fill, che a due discese libera dalla fine della stagione, si troba in seconda posizione per la classifica di specialità a pochissimi punti dall’infortunato Svindal. Fra le donne, spiccano il settimo posto di Francesca Marsaglia ed il nono di Elena Curtoni.

di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto