mercoledì 17 gennaio 2018

SCI: LARA GUT SI LAUREA REGINA DELLA VELOCITA’, GIOIA PER LA PRIMA DI ALEKSANDER KILDE

A St. Moritz, con il secondo posto, la 24enne svizzera  bissa il successo di specialità del 2014. Festa per il norvegese Aleksander Kilde sua la Coppa di Cristallo nel SuperG men

di Valerio Origowomen

Tina Weirather (foto di Valerio Origo)

Tina Weirather (foto di Valerio Origo)

Weirather Tina si aggiudica l’ultimo SuperG della stagione. Vittoria che non basta però alla Weirather per vincere la coppa di specialità. Le chiavi del successo: aver avuto velocità nella parte alta e un buon passaggio nella parte finale della compressione, punto dove sono uscite molte atlete.  Per la svizzera Lara Gut, seconda al traguardo, è la seconda Coppa di SuperG in carriera,  giusto coronamento a una stagione straordinaria, con la conquista settimana scorsa della sua prima Coppa del Mondo generale. Sul gradino più basso del podio l’austriaca Cornelia Huetter a 59 centesimi dalla Weirather. Terzo posto, che però non gli permette di superare Lindsey Vonn (out per infortunio), nella classifica di specialità. L’azzurra Federica Brignone ha terminato la sua prova all’ottavo posto ad 1.30 dalla prima,  sesta assoluta nella classifica finale di specialità. A punti anche le azzurre Johanna Schnarf (12a) e Nadia Fanchini (14a), Francesca Marsaglia (16a) ed Elena Fanchini (17a). Sono uscite Elena Curtoni e Sofia Goggia.

La vincitrice Lara Gut

La vincitrice Lara Gut

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

menok

 

Kilde Aleksander Aamodt (ph Valerio Origo)

Kilde Aleksander Aamodt (ph Valerio Origo)

Aleksander Kilde ha scritto il suo nome sulla coppa di cristallo del SuperG maschile. Grazie al secondo posto, il norvegese si aggiudica il trofeo per la prima volta in carriera.  La continuità, 415 p.ti, è stata l’arma vincente dello sciatore norvegese, classe ’92, per alzare l’ambito trofeo. Il padrone di casa Beat Feuz, con la vittoria anche nel SuperG, ha bissato il successo nella discesa libera del giorno prima. Dopo il trionfo in discesa, qualche problema nel SuperG per Peter Fill, che si deve accontentare della settima piazza. Tredicesimo l’altro azzurro Innerhofer, mentre un errore ha costretto al ritiro  Mattia Casse. Come si evince dalla classifica di specialità strapotere dello squadrone norvegese, tre atleti ai primi tre posti: Kilde Aleksander Aamodt, Jansrud Kjetil e Svindal Aksel Lund.

 

About Valerio Origo

Valerio nasce a Milano. Diplomato all’Istituto Grafico Rizzoli, ha lavorato come responsabile di produzione presso la tipografia di un quotidiano nazionale. Hobbies: moto, sport, viaggi e fotografia. Attualmente collabora con alcune testate fotografando eventi sportivi (pallavolo, atletica leggera, canoa, football americano, golf, ciclismo, rugby e sport motoristici).

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto