giovedì 23 novembre 2017

Disfatta Udinese contro un ottimo Torino trainato dall’azzurro Belotti.

L’anticipo delle 18 alla Dacia Arena nella memoria del terremoto in Friuli datato 1976.

Partita all’insegna della multiculturalitá alla Dacia Arena che vede come ospiti i giocatori del Trofeo delle Nazioni tutti in campo abbracciati nel pre partita. La curva Nord friulana ha dedicato alle vittime del terremoto risalente al 6 maggio 1976 uno striscione toccante per ricordare come il popolo ha avuto il coraggio e la forza di ripartire da zero dopo quella che é stata la più grande tragedia dell’era moderna in quei territori.

La dedica della curva alle vittime del terremoto del 1976

La dedica della curva alle vittime del terremoto del 1976

Primo tempo che vede il Torino vero padrone del campo. L’Udinese sbaglia un goal nei primi minuti con Matos e il primo parziale di gioco per i friulani sembra finire li perché poi il Torino si impadronisce del gioco. All’11 esimo decisione dubbia dell’arbitro Mariani che annulla un goal a Belotti. Dopo due minuti vantaggio Granata con un colpo di testa di Jansson su corner di Gaston Silva. Qualche bella azione di gioco degli uomini di Ventura, Udinese mai pericolosa al 45esimo poco prima del fischio di fine primo tempo gran goal di Acquah che raccoglir un calcio d’angolo mal battuto prende il tempo alla difesa friulana e con un gran destro sotto l’incrocio dei pali sigla lo 0-2.

Parte il secondo tempo e Udinese che accorcia le distanze, cross di Bruno Fernandes e incornata vincente di Felipe che batte un incolpevole Padelli. Dopo il goal bianconero, riparte subito forte il Torino, Udinese sbilanciata Acquah serve Martinez in profonditá, il venezuelano con una finta rientra sul sinistro e fa secco Karnezis. La partita é salda nelle mani dei granata che dopo 5 minuti di possesso palla, con un contropiede micidiale del “Gallo” Belotti al 56esimo si porta sul 4-1. Mezzora di nulla totale in campo con l’Udinese che non trova neanche uno spunto e i Granata a gestire la palla. All’82esimo altra incredibile dormita della difesa bianconera decisamente non in serata, ne approfitta ancora una volta Martinez che sigla la doppietta personale. Sconfitta pesantissima per i friulani l’1-5 di oggi ed ora i punti dalla zona B sono solo sei con una partita in più rispetto al Palermo.

Il Tabellone luminoso con il risultato finale alla Dacia Arena

Il Tabellone luminoso con il risultato finale alla Dacia Arena

Occhi puntati su Belotti:

Primo tempo non particolarmente esaltante del nostro osservato speciale Andrea Belotti, che a 270′ dalle preconvocazioni ad Euro 2016 ha l’obbligo di giocarsi tutte le sue carte per sperare in una chiamata. I primi 45′ non hanno messo in luce le qualità dell’attaccante classe ’93 in virtù della formazione molto corta dell’Udinese che non ha lasciato spazi. In avvio di partita gli viene annullato un gol probabilmente regolare, il resto del primo parziale è stata una gara di sacrificio.
Il secondo tempo regala più emozioni, dopo il momentaneo 1-2, il Torino si getta in avanti e ristabilisce il doppio vantaggio con Martinez allungando ulteriormente con Belotti (il 3-1 arriva a seguito di una cavalcata vincente verso Karnezis). È un’altra partita che vede il numero nove abbassarsi fino alla linea dei centrocampisti per ricevere palla e fare da sponda. Tanta corsa a servizio della squadra e sprazzi di talento. Impossibile non ac(conte)ntarsi.

 

A cura di Frigeri-Bevilacqua

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto