venerdì 24 novembre 2017

Elisa Di Francisca, fiorettista: “Voglio vivere con serenità l’esperienza olimpica”

Parlando con Elisa Di Francisca, la campionessa che conquistato, quasi quattro anni fa, ben due ori olimpici a Londra nel fioretto, si percepisce fin da subito qual è la sua arma vincente nella vita: l’umiltà e la dolcezza. Dalla voce dell’azzurra si comprende che è una ragazza genuina, semplice, normale e con la continua voglia di migliorarsi. Di seguito riportiamo l’intervista.

_AER0137

Quali sono gli obiettivi di questa stagione e come ti preparerai per raggiungerli sia fisicamente che  mentalmente?

“Questa stagione è stata dura e tosta, perché c’erano delle gare di qualificazione per i Giochi. Alla fine sono riuscita a qualificarmi, ma il rendimento è stato un po’ altalenante e non c’è stata costanza: alcune competizioni sono andate bene, altre un po’ meno. Comunque rimangono ancora due gare di Coppa del mondo, i Campionati italiani, gli Europei e poi c’è la preparazione per le olimpiadi. Farò della preparazione atletica: corsa, reattività, lezioni con i maestri, assalti e ritiri della nazionale”.

Cosa ti aspetti dai prossimi Giochi Olimpici di Rio?

“Voglio vivere questa esperienza tranquillamente e serenamente con la consapevolezza di aver fatto tutto quello che dovevo fare”.

Com’è cambiata la tua vita dopo Londra 2012 e due ori olimpici?

“La mia vita è cambiata, perché Londra mi ha dato la consapevolezza e la certezza e ho toccato con mano la mia forza: se ti alleni e fai sacrifici, ottieni un risultato e, quando lo raggiungi, è un momento magico”.

Come hai iniziato a praticare scherma/fioretto e chi ti ha spinto?

“Ho praticato per un anno e mezzo danza classica a Jesi, poi ho iniziato con la scherma perché nel mio paese c’è una scuola famosissima, da dove provengono tanti campioni.  A Jesi è quasi un obbligo provare a fare questo sport!”.

Com’è Elisa fuori dal mondo dello sport?

“Elisa è una ragazza normale, semplice, dolce e sempre attenta a non trascurare le amicizie e la famiglia”.

Da atleta a ballerina di Ballando con le stelle. Quanto ti sei messa in gioco?

“Ballando con le stelle è stata un’esperienza, che mi ha insegnato e dato tanto. Inoltre mi ha fatto affacciare ad un mondo diverso da quello dello sport: il mondo dello spettacolo. Mi sono divertita, ma ho lavorato sodo. Ogni campo, anche che non riguardi la scherma, richiede lavoro, impegno e sacrificio. Si è trattata di una parentesi, che mi ha messo di fronte a tante sfide, partendo dalla difficoltà che fosse uno sport molto diverso dal mio, e mi ha dato la possibilità di conoscere molte persone. Un’avventura bella, che è anche andata a buon fine con la vittoria, e che mi ha permesso di diventare più femminile, scherzosa e divertente”.

Un tuo pregio e un tuo difetto.

“Come pregio direi forse la dolcezza: mi piace prendermi cura delle persone che amo. Come difetto, invece la cocciutaggine: sono molto testarda”.

Elisa Di Francisca-9245

Un bilancio dell’ultima stagione 2014/2015: Coppa del mondo, Campionati europei e Mondiali? 

“Ho vissuto una stagione bellissima, la migliore a cui ho partecipato. Ho vinto la Coppa del mondo e cinque gare di fila”.

Che cos’è per te la scherma?

“ La scherma è uno sport  mentale, dove la concentrazione gioca un ruolo importante e che ti mette di fronte a te stessa”.

Come si svolge la tua routine di allenamento?

“Mi alleno cinque giorni a settimana, dal lunedì al venerdì. La mattina faccio preparazione atletica e lezione, mentre il pomeriggio mi alleno con gli altri ragazzi negli assalti”.

Come riesci a conciliare lo sport e la vita privata?

“A fatica. Il tempo è sempre poco e mi dispiace, ma lo sport è quello che ho scelto ed è la mia vita. Le persone che mi amano capiscono che è una grande passione per me e la vivono con me”.

 Eleonora Baroni

Grazie a Elisa Di Francisca per la gentilezza e alla manager Silvia Lattanzio per la disponibilità.

Foto Credits. Management Elisa Di Francisca

Immagine in evidenza: facebook.com

About Eleonora Baroni

Eleonora Baroni nasce a Correggio il 13 agosto del 1995. Diplomata al Liceo Classico nel 2014, ora frequenta la Facoltà di Lingue e Culture per l'Editoria all’Università degli Studi di Verona. Ama quasi tutti gli sport e li segue con passione, fin da quando era una bambina. Segue con attenzione scherma, tuffi e nuoto.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto