sabato 18 novembre 2017

Scherma, sciabola: super Vecchi terza a Mosca. Curatoli il migliore degli azzurri

irene vecchi foto bizzi federscherma sciabola

Ritorna sul podio a due anni di distanza dal terzo posto di Chicago  Irene Vecchi, che conquista il terzo posto al Grand Prix Fie di sciabola femminile a Mosca, ultima tappa della Coppa del mondo.

L’azzurra viene fermata in semifinale per 15-13 dalla biolimpionica, la statunitense Mariel Zagunis, alla fine seconda. Un percorso netto per la livornese, che ha rimontato 15-14 sulla padrona di casa, la russa Yana Egorian agli ottavi, mentre ai quarti ha superato per 15-14 l’ungherese Anna Marton.

Perde nel tabellone delle 16 invece Rossella Gregorio, che non riesce a resistere all’ucraina Olga Kharlan, poi vincitrice finale della gara (15-11).,

Al secondo turno vengono eliminate Loreta Gulotta sempre per mano della Kharlan (15-10), Martina Petraglia contro la cinese Chen Shen per 15-10 e Sofia Ciaraglia contro la russa Egorian (15-8). La Ciaraglia, nel primo assalto di giornata, aveva sconfitto la connazionale Flaminia Prearo per 15-6.

Fuori al primo turno Chiara Mormile per mano della giapponese Tamura per 15-5, Martina Criscio contro la russa classificatasi terza, Julia Gavrilova, (15-10), e Camilla Fondi contro la sudcoreana Seo (15-13).

Non hanno superato le qualificazioni Livia Stagni, Eloisa Passaro ed Ilaria Bianco.

Tra gli uomini si è imposto il sudcoreano Kim Jung Hwan davanti cinese Xu Yingming. Terzi il francese Vincent Anstett e il russo Nikolaj Kovalëv.

Il migliore degli azzurri è stato Luca Curatoli, eliminato agli ottavi dal Alexey Yakimenko col punteggio di 15-14.

Lo sciabolatore di Napoli aveva sconfitto al primo turno per 15-8 il romeno Badea, mentre al secondo il compagno di squadra Riccardo Nuccio col punteggio di 15-9.

Si fermano al tabellone dei 32 anche Alberto Pellegrini, che ha perso per 15-12 dall’ungherese Aron Szilagyi, Luigi Miracco, superato per 15-12 dal tedesco Szabo, Enrico Berrè, sconfitto per un punto dall’americano Homer, e Diego Occhiuzzi  fuori per mano del georgiano Sandro Bazadze (15-14).

Stop al primo assalto di giornata per Luigi Samele contro lo statunitense Spear (15-13), Lorenzo Romano contro il bielorusso Buikevich (15-8), Leonardo Affede contro il cinese Xu Yingming (15-13), Gabriele Foschini contro il russo Motorin(15-9) e Giovanni Repetti contro l’ungherese Szatmari (15-9).

Non supera invece le qualificazioni Stefano Sbragia.

Eleonora Baroni

Foto e Fonte: FEdescherma Bizzi

About Eleonora Baroni

Eleonora Baroni nasce a Correggio il 13 agosto del 1995. Diplomata al Liceo Classico nel 2014, ora frequenta la Facoltà di Lingue e Culture per l'Editoria all’Università degli Studi di Verona. Ama quasi tutti gli sport e li segue con passione, fin da quando era una bambina. Segue con attenzione scherma, tuffi e nuoto.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto