sabato 18 novembre 2017

Scherma, fioretto: doppietta azzurra tra le donne. Bronzo per Foconi

federscherma bizzi errigo arianna batini martina scherma fioretto

Durante il week-end si è svolto il Grand Prix Fie di fioretto a Shanghai, in Cina.  L’Italia porta casa ben tre medaglie tra uomini e donne.
In campo femminile Arianna Errigo trionfa, conquistando per la quarta volta una Coppa del mondo in questa stagione e ipotecando il primo posto nel ranking. L’azzurra supera in semifinale per 15-5 la francese Ysaora Thibus, mentre in finale col punteggio di 15-8 la statunitense Lee Kiefer, che aveva eliminato proprio nel match per accedere alla medaglia più importante compagna di Nazionale, Martina Batini, sconfitta 15-5 e dunque di bronzo. La monzese aveva avuto la meglio sulla connazionale Serena Teo ai quarti (15-7).

Elisa Di Francisca, oro olimpico in carica,  invece è costretta a fermarsi anche lei tra le migliori 8, perdendo 15-9 dalla Thibus. Al secondo turno invece non riescono ad imporsi Chiara Cini contro la russa Larisa Korobeynikova (15-8), Carolina Erba per mano della sudcoreana Lim Seungmin (15-12), Valentina Cipriani, battuta dalla francese Thibus (15-8), Beatrice Monaco, sconfitta dalla tunisina Boubakri per 15-13, Valentina De Costanzo, eliminata per 15-14 dalla transalpina Astrid Guyart, ed Alice Volpi che non è emersa contro la compagna di squadra Teo (11-10).
Stop tra le 64 per Camilla Mancini contro la tedesca Hampel (15-13).

Non supera le qualificazioni Elisa Vardaro.

Tra gli uomini brillano di nuovo i colori azzurri con Alessio Foconi, che sale sul terzo gradino del podio. Il fiorettista umbro viene sconfitto solamente in semifinale per 15-13 contro il sudcoreano Kwanghyun Lee, mentre vince ai quarti contro il russo Alexey Cheremisinov col punteggio di 15-9.  L’atleta italiano ha iniziato la sua gara imponendosi sul compagno di squadra Andrea Cassarà (15-13).

Daniele Garozzo è costretto a fermarsi ai quarti per mano dello statunitense, vincitore finale della gara, Alexander Massialas col punteggio di 15-13.  Agli ottavi invece vengono eliminati Alessandro Paroli contro l’inglese Laurence Halsted per 15-11, dopo aver avuto la meglio sul connazionale Giorgio Avola al primo turno (15-10) e sul compagno di Nazionale Lorenzo Nista al secondo (15-12).

Nel tabellone dei 32 è uscito di scena anche Andrea Baldini per mano del cinese Jianfei Ma(15-14), che era tornato sul podio nella gara precedente.

Al primo turno non emergono Valerio Aspromonte, sconfitto per 15-13 dal francese Tony Helissey, Edoardo Luperi, eliminato dal russo Safin per 15-12, Damiano Rosatelli, battuto dal ceco Choupenitch per 15-8, e Tommaso Lari, fermato dal giapponese Suzumura per 15-3.

Non supera le qualificazioni Luca Simoncelli.

Eleonora BAroni

Fonte e Foto Federscherma- Bizzi

About Eleonora Baroni

Eleonora Baroni nasce a Correggio il 13 agosto del 1995. Diplomata al Liceo Classico nel 2014, ora frequenta la Facoltà di Lingue e Culture per l'Editoria all’Università degli Studi di Verona. Ama quasi tutti gli sport e li segue con passione, fin da quando era una bambina. Segue con attenzione scherma, tuffi e nuoto.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto