sabato 18 novembre 2017

Convocabili, Top&flop dopo la sesta giornata

E’ stata una sesta giornata di Serie A piena di belle sorprese, con Sirigu, Chiesa, Immobile e Sportiello in grande spolvero, ma è stato anche uno dei peggiori weekend per Daniele Baselli, protagonista, suo malgrado, del Derby di Torino.

Top: MARCO SPORTIELLO

Foto ”Sportmediaset.com”

Era da molto tempo che non sentivamo parlare di lui, finito in panchina prima all’Atalanta e poi alla Fiorentina. Da grande signore, ha aspettato il suo momento. Da grande signore, mai ha pronunciato una parola fuori posto. Ha semplicemente aspettato, sapendo che prima o poi sarebbe tornato a fare quello di cui è capace. E così è stato, infatti. Con la cessione di Tatarusanu, Stefano Pioli ha deciso di dargli fiducia e promuoverlo a primo portiere dei Viola, venendo ripagato con una serie di ottime prestazioni, almeno fino a questo momento. Il rigore parato contro l’Atalanta, inoltre, ha tutto il sapore di una vendetta o, quanto meno, di una rivincita personale.

Flop: DANIELE BASELLI

Foto ”Skysport24”

Ma cosa gli è saltato in mente? Davvero difficile a dirsi, perché il suo intervento su Pjanic è veramente inspiegabile, soprattutto se fatto in un derby sentito come quello tra Juventus e Torino. E forse è proprio questo il punto: il giocatore (come lui stesso ha ammesso) si è presentato allo Juventus Stadium con una carica agonistica forse eccessiva, che è dunque sfociata in quel brutto errore. Inutile però puntare il dito contro un giocatore così giovane e promettente, meglio lasciargli il tempo di pensare all’accaduto e trovare la forza e il modo per migliorare ancora.

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto