sabato 18 novembre 2017

Spagna-Italia, il giorno della verità

Alle ore 20.45, allo stadio Bernabeu di Madrid, andrà in scena quella che da molti è considerata la partita clou del girone, quella in grado di stabilirne le sorti e di decretare chi sarà, con tutte le probabilità, a qualificarsi direttamente alla fase finale del Mondiale in Russia.

Non sarà ovviamente una partita come le altre, ma d’altra parte, quando mai lo è stata? Spagna-Italia richiama alla memoria degli appassionati grandi emozioni, così come lo stadio Bernabeu rappresenta, sia per i tifosi spagnoli che per quelli italiani, un vero e proprio emblema di questo sport.

Sarà partita vera, senza calcoli, con un po di paura forse. Sarà un gran divertimento, si spera. Sarà il talento ed il palleggio spagnolo contro la solidità ed il carattere azzurro. Sarà Lopetegui contro Ventura, e tanto, tanto altro.

La probabile formazione. Per quanto riguarda l’Italia di Ventura, sono attese sorprese rispetto a quanto detto alla vigilia. Infatti, molto probabilmente non sarà il 3-5-2 tutto equilibrio il modulo scelto dal Ct, che, al contrario, starebbe pensando di schierare i suoi con un super offensivo 4-2-4, con Candreva, Belotti, Immobile, e quel tanto discusso Insigne dal primo minuto. La dimostrazione, quindi, che gli azzurri scenderanno in campo con un unico obbiettivo: la vittoria. Verratti e De Rossi dovrebbero agire alle loro spalle, mentre la linea difensiva sarà composta da Darmian, Barzagli, Bonucci e Spinazzola (quest’ultimo, lo ricordiamo, non ha ancora debuttato in questo campionato), mentre a difendere i pali sarà la leggenda di Gigi Buffon.

Insomma, Ventura sembra intenzionato a giocarsi tutte le carte, con la speranza di raggiungere l’obbiettivo ma con la certezza che non ci saranno rimpianti.

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto