venerdì 15 dicembre 2017

Cuore e testa…di serie! Non senza fatica, gli Azzurri conquistano i 3 punti sul campo dell’Albania

L’Italia espugna il “Loro Borici” di Scutari, conquistando una vittoria fondamentale che garantisce agli azzurri un posto tra le teste di serie in vista dei Playoff per la qualificazione a Russia 2018.

Non era facile per la Nazionale imporsi contro una squadra tosta come l’Albania, soprattutto considerando la condizione psicologica con cui scende in campo: le ultime balbettanti prestazioni hanno infatti minato le certezze di questa squadra, dove i Senatori non riescono ancora a coinvolgere a pieno le nuove leve, e sollevato numerose polemiche sull’operato del CT Ventura.

La vittoria del Belgio ieri sera in Bosnia ha garantito agli azzurri un posto ai playoff, ma la certezza di arrivarci come testa di serie va ancora conquistata; e la partita risente di questa clima piuttosto teso in casa Italia, schierata ancora un volta con il 4-2-4, tanto caro a Giampiero Ventura, con Immobile affiancato dall’interista Eder.

Ciò che ne esce è un primo tempo piuttosto sonnacchioso, in cui l’unica palla goal arriva al minuto 21: sul lancio di Gagliardini, un’incertezza di Veseli mette in condizione Immobile di battere rete, ma il tiro dell’attaccante della Lazio viene respinto dall’intervento di Berisha. Al 40′ invece l’arbitro norvegese Moen non vede un evidente fallo di mano in area albanese, che blocca la combinazione Edèr-Immobile.

Anche il secondo tempo inizia in sordina, con l’Italia che non riesce ad impensierire l’ordinata retroguardia albanese, guidata dall’ottimo Mavraj; il primo ed unico rischio per la porta di Buffon arriva al minuto 64, con un gran tiro di Grezda, respinto dal numero 1 azzurro. La svolta della gara arriva nove minuti più tardi: sul cross dalla sinistra di Spinazzola infatti, un’incertezza della retroguardia albanese consente a Candreva di battere a rete da posizione ravvicinata, fulminando Berisha con una bordata all’incrocio dei pali.

L’esultanza di Candreva dopo il goal vittoria

Dopo l’1-0 dell’attaccante romano gli albanesi si riversano con veemenza nella metà campo avversaria, ma gli azzurri si difendono con ordine ed anzi, rischiano di trovare il 2-0 in contropiede con Immobile e con il neo entrato Gabbiadini.

Una vittoria sudata, ma che si spera porti a Buffon e compagni nuove energie mentali, fondamentali per riuscire a conquistare il pass a Russia 2018 in uno spareggio dove conta solo vincere.

TABELLINO

Albania 4-1-4-1: Berisha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Basha (68’ Lila); Roshi (90’ Ahmedi), Kace, Memushaj (76’ Latifi), Grezda; Sadiku.

Allenatore: C. Panucci

Italia 4-2-4: Buffon; Darmian (62’ Zappacosta), Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Parolo, Gagliardini; Candreva, Immobile, Edèr (88’ Gabbiadini), Insigne (91’ El Shaarawy).

Allenatore G. Ventura

Marcatori: Candreva 73’

 

Marco Ordinanovich

 

 

About Marco Ordinanovich

Marco Ordinanovich nasce a Trieste il 7 gennaio 1993. Dopo aver conseguito la laurea triennale in ingegneria civile, si trasferisce a Torino per iscriversi al corso di Laurea Magistrale. Innamorato pazzo del calcio, ma soprattutto dello sport in generale, e delle storie che esso è in grado di regalare.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto