lunedì 19 febbraio 2018
PYEONGCHANG 2018

Archivio della categoria: Convocabili top&flop

Abbonati ai Feed<

Convocabili, Top&flop dopo la sesta giornata

E’ stata una sesta giornata di Serie A piena di belle sorprese, con Sirigu, Chiesa, Immobile e Sportiello in grande spolvero, ma è stato anche uno dei peggiori weekend per Daniele Baselli, protagonista, suo malgrado, del Derby di Torino. Top: MARCO SPORTIELLO Era da molto tempo che non sentivamo parlare di lui, finito in panchina prima all’Atalanta e poi alla ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la quinta giornata

I vari campionati iniziano ad entrare nel vivo, e le prime gerarchie cominciano ad intravedersi…Ecco la nostra Top&flop dopo cinque partite. Top: SIMONE VERDI Sembra finalmente arrivata la stagione giusta per Simone Verdi. Il talento ex Milan, dopo anni passati a cercare la dimensione giusta, tra prestiti, panchine ed infortuni, da due campionati a questa parte è diventato un vero ... Continua a leggere »

Convocabili ,Top&flop dopo la quarta giornata

Top: PIETRO PELLEGRI Se Patrick Cutrone è giovanissimo, beh, Pietro Pellegri lo è ancora di più. E, a quanto pare, è già un predestinato come il suo collega. La sua storia di fatto è incredibile: a soli sedici anni, sono già tre i goal segnati in Serie A, e ben due di questi nella sfida persa dal suo Genoa contro ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la terza giornata

Top: CIRO IMMOBILE Dimenticata la delusione in Nazionale (con la quale è riuscito comunque ad andare a segno), Ciro Immobile si consola con la sua Lazio. E’ sua, infatti, la tripletta che è servita a stendere un Milan confuso e demotivato. Ora i goal in campionato sono già 4, e per Ciro non sembra proprio sia arrivato il momento di ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la seconda giornata

E’ ancora calcio d’agosto, calcio d’estate, ma i primi segnali iniziano ad emergere. Ecco i Top&flop dopo la seconda giornata di Serie A! Top: PATRICK CUTRONE Il calcio mercato è ancora aperto, ma chi di certo non si muoverà è Patrick Cutrone, a lungo sulla lista di vari club che lo volevano in prestito, ma ora assolutamente centrale nel progetto ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la 38esima giornata

Top: DANIELE DE ROSSI Il ”Capitan Futuro” è finalmente pronto per diventare il presente della Roma. Ora che la leggenda di Francesco Totti si è fatta da parte, sarà lui la nuova bandiera dei giallorossi, dopo tanti anni di attesa. Il gol segnato contro il Genoa sembra fare da passaggio di testimone, tra vecchio e nuovo, tra leggenda e senso ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la 36esima giornata

Top: ANDREA CONTI Non è stato il primo dei gioielli dell’Atalanta ad esplodere in questa incredibile stagione, ma da quando lo ha fatto, si è reso assoluto protagonista, segnando ben otto gol. Ovviamente questo è bastato per renderlo un uomo mercato, e non sarà facile per i bergamaschi trattenerlo, soprattutto pensando alla scarsezza di giocatori dall’altro profilo in quel ruolo, ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la 35esima giornata

Top: MARCO BORRIELLO Non sarà più un ragazzino ma i suoi gol in Serie A continua a farli, come sempre. Anche in questo campionato è risultato decisivo nella salvezza del suo Cagliari, andando abbondantemente in doppia cifra, e vincendo la scommessa con l’amico ed ex collega Bobo Vieri, che, suo malgrado, sarà costretto a pagargli le vacanze. Complimenti. Flop: MATTIA ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la 33esima giornata

Top: GIORGIO CHIELLINI La difesa della Juventus è molto probabilmente la più competitiva d’Europa, almeno in questo momento. Gran parte del merito va alla coppia tutta azzurra Bonucci-Chiellini, con il secondo che si è addirittura scoperto goleador nella sfida decisiva contro il Barcellona degli extraterrestri. Un partita questa, che ha confermato lo strepitoso stato di forma del centrale italiano, capace ... Continua a leggere »

Convocabili, Top&flop dopo la 32esima giornata

Top: LORENZO INSIGNE Il Napoli di Sarri, a livello di risultati, forse sta raccogliendo meno di quello che ci si sarebbe aspettato. Non si può negare però che gli azzurri siano una delle squadre che esprimono il miglior calcio in Europa. Merito dell’allenatore certo, ma è chiaro che a beneficiarne siano interpreti come Dries Mertens (davvero fantastica la sua stagione) ... Continua a leggere »

Scrolla verso l'alto
Close