domenica 18 novembre 2018

Volley. Partenza col botto per l’Italia: 3-0 al Giappone

Nella partita di esordio la nazionale di pallavolo maschile, come da pronostico, batte in tre parziali il Giappone ed ottiene la prima vittoria ai Mondiali di Italia-Bulgaria 2018.

 

                          (Foto di Valerio Origo)

Non poteva iniziare meglio il percorso degli azzurri ai Mondiali. La nazionale tricolore si impone 3-0 (25-20; 25-21; 25-23) sui nipponici. Allo Stadio del Foro Italico davanti a 11.170 spettatori persone, presenti anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Coni Giovanni Malagò, i ragazzi di coach Blengini conquistano i primi tre punti della competizione. Dopo aver preso le giuste misure nei primi due parziali in cui Zaytsev e compagni hanno allungato solamente verso la fine, nel terzo la lotta si è fatta più ardua ma nella fase decisiva hanno saputo essere più incisivi degli avversari.
Appuntamento a giovedì 13 settembre per la sfida contro il Belgio alle ore 21.15 (diretta su Rai Due).

Inizio di partita molto teso, Mazzone sbaglia la prima battuta, Juantorena scalda subito il braccio (1-1). Combattono punto a punto le due formazioni, d’altronde devono prendere i giusti punti di riferimento visto il campo di gioco che è all’aperto. Dopo l’errore iniziale, Mazzone si riscatta con un muro portando i suoi compagni sul 4-3. Al primo timeout tecnico gli azzurri sono avanti 8-6. Ciononostante gli asiatici riescono a rimanere aggrappati agli avversari, complici diversi errori al servizio dell’Italia, fissando il punteggio sul 12-12. Una bella intesa tra Giannelli, che disorientando il muro giapponese lascia completamente campo libero a Zaytsev che schiaccia un parallelo dei suoi. Da questo momento gli azzurri riescono ad avanzare e a tenere a distanza gli orientali. Anzani con un primo tempo sigla il 20-17, il massimo vantaggio fino ad ora, poi un muro ed un ace dello Zar, seguito da Osmany permettono di chiudere le pratiche sul 25-20.
Nel secondo parziale la nazionale di coach Blengini parte più spedita, riesce a portarsi in vantaggio fin da subito di due lunghezze (4-2, 8-6).  Il Giappone non rimane a guardare ed agguanta il pari (9-9) con un ace di Otake. Ancora Otake trascina i suoi con un gran diagonale firmando l’undicesimo punto di squadra (12-11). Risponde Zaytsev con un parallelo. Cresce il livello tecnico degli azzurri che, con una fast di Anzani, aumentano il distacco a quattro punti (19-15), costringendo il ct Nakagaichi ad utilizzare un timeout. Poco dopo Mazzone stampa il 22-19, Juantorena firma il 24-20 e l’ultima marcatura arriva grazie ad colpo mandato a rete dai giapponesi che chiude i conti sul 25-21 a nostro favore.
Nel terzo ed ultimo parziale, certamente quello più combattuto, i giapponesi trascinati dal capitano Masahiro Yanagida provano ad alzare la voce portandosi prima sul 6-4 e poi sull’8-6. Nonostante l’entusiasmo, qualche errore di troppo permette alla formazione del Belpaese di ritrovare la parità (8-8). Verso metà parziale Lanza sale in cattedra firmando da posto quattro il +2 (15-13). I nipponici non si demoralizzano e ritornano sotto di una lunghezza grazie ad un errore in attacco di Zaytsev (19-18). Sotto 22-21 Blengini preferisce richiamare all’ordine i suoi ragazzi, scelta che si rivela vincente in quanto al rientro in campo gli atleti si mostrano più concentrati degli asiatici e con Juantorena fermano il tabellone sul 25-23.

Di seguito il tabellino:
Italia – Giappone 3-0 (25-20, 25-21, 25-23)
Italia: Giannelli 2, Lanza 11, Anzani 8, Zaytsev 13, Juantorena 11, Mazzone 9. Libero: Colaci. Nelli. N.e: Candellaro, Randazzo, Baranowicz, Rossini (L), Cester, Maruotti. All. Blengini
Giappone: Ishikawa 9, Ri 1, Otake 11, Yanagida 9, Yamauchi 7, Sekita 2. Libero: Koga. Fushimi, Asano, Onodera, Ide (L), Fukuzawa. N.e: Fuji e Nishida. All. Nakagaichi
Arbitri: Turci (Bra) e Shaaban (Egi).
Durata Set: 27’, 29’, 33’.
Italia: 2 a, 18 bs, 9 m, 25 et.
Giappone: 3 a, 11 bs, 1 m, 21 et.

In Bulgaria, a Varna, i padroni di casa hanno battuto la Finlandia 3-0 (25-21, 25-19, 25-22), incontro valevole per la Pool D.

Alberto Incerti

About Alberto Incerti

Alberto nasce a Roma il 14 gennaio 1989. Laureato in Scienze della Comunicazione nel 2014. Appassionato da sempre di sport, ama seguire la Nazionale italiana in "tutte" le discipline. Gioca a pallavolo a livello amatoriale, prima era impegnato anche a livello agonistico. Attivo nel sociale, frequenta la montagna praticando alpinismo.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close