Canottaggio Coppa del Mondo: Italia luci e ombre

Canottaggio Coppa del Mondo: Italia luci e ombre

18 aprile 2016 Non attivi Di Lettore

Tre argenti e un bronzo il bottino azzurro al Lago di Varese per la prima prova di Coppa del Mondo

di Valerio Origo

Federica Cesarini, medaglia di bronzo (foto ValOri)

Federica Cesarini, medaglia di bronzo (foto ValOri)

Segnali incoraggianti sono arrivati dalle barche azzurre nelle finali olimpiche: quattro senza, due senza femminile, otto con maschile e leggero femminile con il bronzo della ventenne Federica Cesarini. Convincente seconda posizione per la nostra “ammiraglia” Giovanni Abagnale, Fabio Infimo, Matteo Stefanini, Pierpaolo Frattini, Mario Paonessa, Simone Venier, Luca Agamennoni, Domenico Montrone, timoniere Enrico D’Aniello, dietro solamente all’Olanda. Positivo aver messo dietro tre nazioni che l’Italia troverà nelle qualificazioni olimpiche di Lucerna: Polonia, Russia e Romania.

L'armo azzurro del 8 con, medaglia d'argento

L’armo azzurro del 8 con, medaglia d’argento

Prestazione di grande personalità dei campioni del mondo del 4 senza Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo, Matteo Lodo e Giuseppe Vicino battuti in volata dagli Stati Uniti per solo 28 centesimi. Gradino più basso del podio per l’Olanda.

Di Costanzo, Lodo, Vicino, Gastaldo

Di Costanzo, Lodo, Vicino, Castaldo (foto ValOri)

Ottima prova anche per l’armo del due senza femminile di Alessandra Patelli e Sara Bertolasi, secondo alle spalle del Sud Africa. Per metà gara le azzurre hanno lottato alla pari con le avversarie, cedendo solamente nel finale. Un risultato che lascia ben sperare in vista della qualificazione olimpica in programma tra poco più di un mese. Terza piazza alla Spagna.

Bandiera tricolore per (foto ValOri)

Tricolore e argento per Alessandra Patelli e Sara Bertolasi (foto ValOri)

Un campanello d’allarme per il doppio di Francesco Fossi e Romano Battisti e il quattro senza pl di Livio La Padula, Alberto Di Seyssel, Stefano Oppo, Martino Goretti, fuori dalle finali. Non sono riusciti a qualificarsi anche: il quattro senza pl di Lorenzo Tedesco, Pietro Sfiligoi, Guido Gravina, Giorgio Tuccinardi e i doppi pl di Giulia Pollini, Valentina Rodini ed Elisabetta Sancassani, Laura Milani.

Riepilogando sono state dieci le barche italiane che hanno disputato le finali, otto nelle specialità olimpiche.