Advertisements

Convocabili, Top&flop dopo la sesta giornata

Il turno infrasettimanale conferma Juve e Napoli davanti a tutte. L’Inter prova a prendere ritmo, mentre il Milan si ferma ancora, questa volta ad Empoli. Ecco i Top&flop dopo la sesta giornata di Serie A.

Top: FEDERICO BERNARDESCHI

Foto da ”Facebook.com”

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus, per molti, significava un’ulteriore riduzione dello spazio per Federico Berardeschi. In realtà, per il momento, l’inizio di stagione dell’ex numero dieci della Fiorentina è stato esaltante, con già due goal all’attivo e tanti minuti giocati, molti di più rispetto alle attese.

Le prestazioni in Nazionale, al contrario, non sono state positive, ma il tempo di migliorare e diventare decisivo anche in azzurro c’è tutto.

Flop: ALESSIO ROMAGNOLI

Foto da ”Facebook.com”

La fascia da capitano del Milan, appena ereditata da Bonucci, non sembra avergli fatto benissimo. Sì, perché il campionato di Alessio Romagnoli (come quello di tutto il Milan in generale), non è assolutamente iniziato bene: l’erroraccio contro l’Empoli è solo l’ultima incertezza di una serie fin troppo lunga in così poche partite, e non può lasciare sereni i tifosi rossoneri. Un ipotetico inserimento di Caldara al suo fianco, potrebbe giovare ad entrambi, ma è una soluzione che per il momento non si è ancora vista se non in qualche raro spezzone.

Advertisements

Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.