Convocabili, Top&flop dopo la terza giornata

Continua il digiuno di Cristiano Ronaldo, ma la Juve vince ancora. Prima vittoria per l’Inter di Spalletti e per il Milan di Gattuso. Vola la Fiorentina, mentre la Lazio vince ma non convince.

Top: MARCO BENASSI

Foto da ”Facebook.com”

La nuova Fiorentina di Pioli appare davvero promettente: un mix di giovani di talento, entusiasti di vestire la maglia viola ed un gruppo molto unito. Sono queste le caratteristiche che saltano subito all’attenzione. Fra tutti, in questo inizio di stagione, è Marco Benassi a spiccare più degli altri, con addirittura tre goal in due partite. L’ex capitano del Torino, dopo una stagione di ambientamento in cui ha comunque fatto vedere cose positive, ha finalmente trovato la maturità calcistica a Firenze. Per Mancini ora, sarà difficile ignorarlo.

Flop: MATTIA CALDARA

Foto da ”Facebook.com”

Non ha invece superato la fase di ambientamento Mattia Caldara: il centrale arrivato dalla Juventus nel maxi-affare Higuain-Bonucci, non ha ancora esordito in gare ufficiali, rimanendo dietro a Musacchio nelle gerarchie di mister Gattuso. Nulla di preoccupante, certo, ma molti tifosi già si chiedono il perché di queste scelte. Il tempo è tutto dalla sua e non ci sono dubbi sul fatto che un giovane con il suo talento non avrà grossi problemi a trovare spazio in futuro, sia al Milan che in Nazionale.

 

Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.