Convocabili, Top&flop dopo la 18esima giornata

Top: ANTONIO CASSANO

Foto ”Alfredopedullà.com”

Il derby di Genova ha riportato in vita la Sampdoria, ma anche e soprattutto Antonio Cassano, da qualche settimana tornato ad esprimersi a livelli importantissimi. Il Barese, dopo parecchi mesi di inattività, si era presentato a Genova con una condizione fisica non all’altezza, e neppure Zenga era riuscito a riportarlo sulla retta via (sempre che ci abbia mai provato). La cura Montella sta dimostrando quanto Fantantonio, se allenato bene, possa ancora essere un giocatore di un’altra categoria, capace di spunti illuminanti e giocate sublimi.

Flop: MANOLO GABBIADINI

Foto ”Sportmediaset.com”

La ”colpa” non è sua, e nemmeno di Sarri in fondo. Higuain si sta esprimendo a livelli supersonici, inarrivabili per chiunque nel campionato italiano, mentre Insigne, che sembra esser finalmente esploso, sta regalando giocate fantastiche. Proprio per questo, viene difficile trovare una varco per il povero Manolo, che dal canto suo, quanto gioca, segna. La situazione rischia di scappare di mano al Napoli, che da un momento all’altro potrebbe vedersi costretto a cedere un gioiello prezioso, stufo di stare in panchina. D’altronde, Euro 2016 chiama.

Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.