lunedì 23 aprile 2018

Di Biagio all’esordio, tra gioventù e vecchia guardia

E’ arrivato il giorno delle prime convocazioni del nuovo Ct Di Biagio, e le sorprese, a dire il vero, non sono molte, con molti giocatori facenti parte della ”vecchia guardia” uniti alla meglio gioventù del calcio italiano. Insomma, nulla di inaspettato.

Foto da ”Facebook.com”

La nuova era di Gigi Di Biagio è iniziata, anche se non ancora sul campo. L’ex Ct dell’under 21 ha stilato stamane le convocazioni per il doppio impegno amichevole contro Inghilterra ed Argentina. Un doppio impegno che, anche se non ufficiale, va onorato con il massimo impegno, visto il prestigio degli avversari.

Si può dunque pensare a questo analizzando i nomi scelti dal neo Ct azzurro: nomi di talento, certamente, ma non troppo diversi da quelli che hanno fatto parte della sciagurata truppa di Ventura.

Le maggiori novità si trovano soprattutto dal centrocampo in su, con giocatori come Pellegrini, Cristante, Cutrone e soprattutto Federico Chiesa. Tutti ragazzi provenienti dall’under 21 largamente stimati da Di Biagio.

Per il resto, va detto, cambia poco, eccezion fatta per la chiamata di Ferrari e il ritorno di Zappacosta in una difesa ormai consolidata da anni, con i soliti noti: Bonucci, Chiellini, Rugani e soprattutto Buffon, convinto più che mai a continuare il suo viaggio con la maglia azzurra proprio dallo stesso Di Biagio.

Insomma, non sarà rivoluzione (come in molti avrebbero voluto), ma è certamente il meglio che possiamo avere in questo momento.

La Lista completa.

Portieri: Buffon (Juventus), Donnarumma (Milan), Perin (Genoa).

Difensori: Bonucci (Milan), Chiellini (Juventus), Rugani (Juventus), Ferrari (Sampdoria), Darmian (Manchester Utd), De Sciglio (Juventus), Florenzi (Roma), Spinazzola (Atalanta), Zappacosta (Chelsea).

Centrocampisti: Cristante (Atalanta), Bonaventura (Milan), Parolo (Lazio), Gagliardini (Inter), Jorginho (Napoli), Pellegrini (Roma), Verratti (Psg), Candreva (Inter).

Attaccanti: Belotti (Torino), Immobile (Lazio), Cutrone (Milan), Chiesa (Fiorentina), Insigne (Napoli), Verdi (Bologna).

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close