domenica 18 novembre 2018

Eurolega: Milano sbanca Mytishchi, battuto il Khimki di Shved 77-86!

Una bellissima Olimpia Milano quella che vince in Russia, giocando una grandissima pallacanestro trascinata dai 26 punti di Goudelock, allontanandosi cosi dalla 16 posizione grazie alle due vittorie consecutive. Dopo una partita cosi i rimpianti rimangono per quella che poteva essere una buona stagione in campo europeo, magari centrando le qualificazioni per i playoff, ricordando come l’Olimpia abbia giocatori di livello assoluto (Kuzminskas su tutti).

LA PARTITA

Pianigiani sin da subito dimostra di non essere venuto in gita, e schiera la sua miglior formazione possibile, non pensando assolutamente al campionato, con un quintetto molto pesante: Cinciarini, Goudelock, Kuzminskas, Micov e Tarczewski. Stessa cosa anche per il Khimki, costretto a vincere per rimanere alla 7 posizione, che vale il penultimo biglietto disponibile per la seconda fase di questa competizione, con in campo Anderson, Gill, Markovic, Shved e Thomas, un quintetto di livello assoluto, anche se non sembra cosi in campo, ed infatti è subito l’Olimpia Milano che a sorpresa passa avanti in un match che sulla carta sembrava impossibile. Parziale di 20-30 a fine primo quarto, dove la squadra allenata da coach Pianigiani segna un bel 60% da 2 e 50% da 3, mostrandosi concentrata e senza paura. Al contrario la squadra russa sembra in confusione: troppe le palle perse inutilmente, con la squadra che sembra in confusione e sorpresa dall’atteggiamento della squadra ospite. Nel secondo quarto si dimostrano ancora i mille problemi in difesa per Milano, che subisce un parziale di 9 punti a zero che portano la firma di Shved prima e Markovic poi, riportando il pubblico in partita e la squadra poi a 1 punto di distacco. Ma dal time out di coach Pianigiani, ricambia tutta la musica, ed è Milano che con una prova di carattere strepitosa, riprende in mano la partita e si riporta sul +10 a fine primo tempo. Nel terzo quarto però, nuova prova di orgoglio della squadra di casa, che anche se ha poche idee, con la forza e il carattere dei propri giocatori, effettua un parziale di 16 punti a 4, rimettendo le cose in chiaro e portando la squadra russa a fine terzo quarto sul +1. Ma quando sembra tutto finito per Milano, ribalta ancora l’inerzia del match grazie ad un super Goudelock ed un super Kuzminskas, che a 5 minuti dalla fine, tagliano le gambe alla squadra in casa, che sin da subito ha mostrato i propri limiti del gioco in una partita per loro importantissima. Condizionante è stato andare subito in bonus per Milano, che grazie ai tiri liberi, nei momenti decisivi del 4 quarto è riuscita a rimanere staccata ad una possibile rimonta russa. Vince cosi Milano, aumentando i rimpianti per una campagna europea ancor deludente, quasi peggio dello scorso anno.

OGGI REGGIANA IN CAMPO

Ritorno dei quarti di finali di Eurocup oggi, con la Reggiana che grazie alla splendida vittoria in gara 1 in casa, va in Russia per cercare l’impresa e archiviare il passaggio del turno e centrare una clamorosa ed inaspettata semifinale. La squadra allenata da coach Menetti avrà compito difficile oggi, dove deve riuscire ad arginare  il bellissimo gioco offensivo della squadra trascinata dalle sue star come Karasev e Gordon. Ci vorranno anche e soprattutto le triple di Amedeo Della Valle (15 punti in gara 1) e Reynolds (autore di 19 punti) per riuscire in questa impresa. Palla a due alle ore 16.

About Lettore

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close