Europei Sochi under 20 scherma: ultimo capitolo

Ultimo capitolo dell’europeo di scherma di Sochi: ecco i protagonisti e i risultati della categoria under 20! 

Europei scherma Sochi
Ph. Augusto Bizzi

Mercoledì 7 marzo la città di Sochi ha dato il via alle competizioni under 20 di scherma di cui l’Italia è stata protagonista con un bagaglio indiscusso di medaglie. L’inno di Mameli risuona già il primo giorno con la straordinaria vittoria di Federica Isola nella spada femminile, da segnalare anche l’ottimo terzo posto di Alberto Arpino nella sciabola maschile. Nella spada maschile Davide Di Veroli bissa il titolo europeo anche nella categoria under 20, Martina Favaretto si aggiudica il titolo nel fioretto femminile. Secondo posto nel fioretto maschile per Davide Filippi. Fuori dal podio sciabola femminile. Gli europei si sono chiusi con le competizioni a squadre under 20, sorprendente la vittoria della squadra di spada femminile composta da Federica Isola, Alessandra Bozza (undicesima nell’individuale), Beatrice Cagnin (ottava nell’individuale) e Eleonora De Marchi (trentottesima nell’individuale) sulle padroni di casa. La squadra della spada maschile composta da Davide Di Veroli, Giacomo Paolini (quinto nell’individuale), Valerio Cuomo (ottavo nell’individuale) e GianPaolo Buzzacchino (quarantaduesimo nell’individuale) si aggiudica un eccellente secondo posto. Secondo posto anche per il fioretto femminile con Martina Favaretto, Serena Rossini (nona nell’individuale), Marta Ricci (undicesima nell’individuale) e Elena Tangherlini (tredicesima nell’individuale). E ancora secondo posto per la sciabola femminile che si riscatta dalla gara individuale con Giulia Arpino (ventesima nell’individuale), Lucia Lucarini (ventisettesima nell’individuale), Claudia Rotili (trentunesima nell’individuale) e Beatrice Dalla Vecchia (quarantaduesima nell’individuale). A chiudere la competizione è il fioretto maschile che sale sul terzo gradino del podio con Davide Filippi, Matteo Claudio Resegotti (quinto nell’individuale), Pietro Velluti Franzi (sesto nell’individuale) e Tommaso Marini (trentatreesimo nell’individuale). Fuori dal podio la sciabola maschile.

Francesca Isola