Germania e poi Nigeria: prove generali per il Brasile. I convocati e il programma

Criscito e Parolo tornano in azzurro. Prandelli: basta esperimenti, Balotelli sorrida

repubblica.it

Si va verso il campionato del Mondo con voglia di riscatto dalla figuraccia rimediata in Sudafrica nel 2010, di rivincita rispetto alla Spagna campione di tutto e di vittoria che alla Nazionale manca dal 2006 sul palcoscenico mondiale ed europeo.
E’ un sogno per ora, vincere il Mondiale, e anche se ci sono i presupposti per realizzarlo dovremo vedercela con squadre ben più affamate e sulla carta favorite quali appunto Spagna, Brasile, Olanda e Germania, verosimilmente in quest’ordine.

La maniera migliore per prendere le misure e fare i successivi aggiustamenti è il confronto; ecco perchè l’amichevole del prossimo 15 novembre a San Siro contro la Germania rappresenta un’occasione d’oro per capire a che punto è questa Nazionale e rilevarne i suoi margini di miglioramento, possibilmente prima di giugno.

Del doppio appuntamento di novembre (combinata Germania-Nigeria rispettivamente 15 e 18) l’amichevole che sicuramente rivelerà più dettagli e sul piano tecnico e su quello dello spettacolo sarà Italia-Germania, un remake che sa anche di anticipazione per quella che potrebbe essere una possibile gara del Mondiale.

BASTA ESPERIMENTI Qualche giorno fa il C.T. Prandelli in un’intervista a Tuttosport ha precisato: “da adesso al Mondiale ci sono tre amichevoli (Germania, Nigeria e Spagna n.d.r.) e basta per provare la squadra: non posso fare troppi esperimenti, non credo che risparmierò dei giocatori, valuterò le condizioni di tutti e userò il buonsenso”.

E a chi gli ha chiesto se Balotelli sia il giocatore più difficile da gestire ha risposto: “Non ci sono giocatori difficili ma momenti difficili, in cui bisogna essere vicini e seguire con attenzione i giocatori. Magari anche fermarli, per diventare grandi servono anche i ‘no’. Mario ha solo bisogno di far uscire quello che ha dentro da quand’era bambino. Gliel’ho anche detto: il calcio non deve portarti via il sorriso, sorridi”.

I CONVOCATI per la doppia sfida sono 28: si rivedono Criscito e Parolo; out Chiellini (infortunato) ed El Shaarawy che dovrebbe rientrare con il Milan proprio dopo la pausa per le Nazionali. Confermato – e come dargli torto – Pepito Rossi; ancora non convocato Cassano

PORTIERI: Buffon (Juventus), Marchetti (Lazio), Sirigu (Paris Saint Germain);

DIFENSORI: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Criscito (Zenit San Pietroburgo), Maggio (Napoli), Ogbonna (Juventus), Pasqual (Fiorentina), Ranocchia (Inter);

CENTROCAMPISTI: Candreva (Lazio); De Rossi (Roma), Diamanti (Bologna), Florenzi (Roma), Giaccherini (Sunderland), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Poli (Milan);

ATTACCANTI: Balotelli (Milan), Cerci (Torino), Gilardino (Genoa), Insigne (Napoli), Osvaldo (Southampton), Rossi (Fiorentina).

GLI AVVERSARI di venerdì
La Germania di Low
PORTIERI:Adler (Amburgo), Neuer (Bayern Monaco), Weidenfeller (Borussia Dortmund);
DIFENSORI: Boateng (Bayern Monaco), Howedes (Schalke 04), Hummels (Borussia Dortmund), Jansen (Amburgo), Lahm (Bayern Monaco), Mertasacker (Arsenal), Schmelzer (Borussia Dortmund), Westermann (Amburgo);
CENTROCAMPISTI: L. Bender (Bayer Leverkusen), S. Bender (Borussia Dortmund), Draxler (Schalke 04), Goetze (Bayern Monaco), Kedira (Real Madrid), Kroos (Bayern Monaco), Mueller (Bayern Monaco), Ozil (Arsenal), Reus (Borussia Dortmund), Sam (Bayer Leverkusen), Schurrle (Chelsea);
ATTACCANTI: Klose (Lazio), Kruse (Borussia Moenchengladbach).

IL PROGRAMMA Martedì 12 novembre la comitiva azzurra si riunirà presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano per preparare l’amichevole di lusso contro la Germania di venerdì 15 novembre allo Stado Giuseppe Meazza in San Siro prevista per le ore 20:45.
Il giorno successivo è già stato programmato un volo charter da Milano Malpensa per Londra Gatwick in vista della seconda amichevole di novembre contro la Nigeria allo stadio Craven Cottage di Londra sempre alle ore 20:45 (19:45 locali).

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93