lunedì 16 luglio 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Grande prova di squadra degli azzurri, vince un imbattibile Hirscher

Migliore dei nostri Florian Eisath al sesto posto.

la cornice di pubblico al traguardo quest'oggi

la cornice di pubblico al traguardo quest’oggi

Giornata difficile ad Adelboden (Svizzera), per un momento si era perfino pensato all’annullamento causa temperature primaverili ed acquazzone nella notte scorsa. Invece miracolosamente grazie all’ottima preparazione della pista da parte degli organizzatori alle ore 10.30 parte il primo atleta. Prima manche con tracciatore italiano, come ormai di consueto porte molto vicine tra di loro e angoli abbastanza marcati, Hirscher davanti a tutti come a dimostrare che si corre ogni gara per il secondo posto in quanto il primo è suo. Secondo dopo la prima manche Felix Neureuther a +0.55 che approfitta del pettorale numero uno e compie davvero una buona prova. Terzo Pinturault a +0.96. Ancora una volta sotto tono Ligety (quinto ma a +1.25) che sembra aver perso il suo smalto. Strepitosa prova di squadra per gli azzurri che qualificano (miglior nazione assieme alla Francia) ben sei atleti alla seconda manche con il sesto tempo di Nani, 12esimo Simoncelli, 16esimo Blardone, 20esimo Eisath, 26esimo Manfred Moelgg e 29esimo Giovanni Borsotti. Matteo Marsaglia non porta a termine la prima manche mentre chiudono rispettivamente 54esimo e 56esimo Mattia Casse e Riccardo Tonetti.

l'azzurro Florian Eisath

l’azzurro Florian Eisath

Seconda manche molto più larga, tracciata dall’americano apposta per le carvate del suo atleta, ma porte ancora più angolate e velocità davvero ridotte. Prova che da un po’ di tempo non si vedeva per gli azzurri e la sorpresa vera è Florian Eisath, fuori squadra a inizio stagione, poi rientrato per sostituire l’infortunato Moelgg e con la prova di oggi Florian si guadagna il pass per il mondiale americano di febbraio. Eisath chiude quest’oggi con il miglior risultato in carriera al sesto posto con un distacco di +1.78 dal leader. Vince come sempre, senza nemmeno poter essere impensierito e dimostrando una facilità di sciata e una sicurezza mostruose. Secondo Alexis Pinturault, autore di una bellissima gara ma che nulla poteva fare contro un alieno come l’austriaco e prende ben un +1.13 di distacco. Terzo (a +1.64) il baby fenomeno Henrik Kristoffersen, con tre delle sue cosce si fa forse una di Hirscher ma il talento di questo norvegese è davvero notevole. Quarto Dopfer, quinto Neureuther.
Per quanto riguarda gli altri nostri azzurri in gara, decimo Nani a +2.14, 12esimo Blardone a +2.27, 15esimo (miglior tempo nella seconda manche) Giovanni Borsotti a +2.49,17esimo Manfred Moelgg a +2.67 (che oggi deciderà se continuare la stagione o congelare i punti e mantenere lo stato di infortunato e riprendere il prossimo anno) e infine 23esimo Davide Simoncelli a +2.87.
 
 
(immagine in evidenza quotidiano.net)
 
 
Di Simone Frigeri

About Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Trieste. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close