Annunci

I convocati azzurri per i Mondiali di sci di Vail-Beaver Creek

Resi noti pochi minuti fa i nomi dei convocati per la trasferta americana dei Mondiali di sci a Vail-Beaver Creek di sci che avranno inizio il 3 febbraio 2015 con il superG femminile. 12 uomoni e 10 donne si batteranno per portare a casa una medaglia cercando di stare davanti agli atleti delle altre nazioni. Ci permettiamo di sbilanciarci e dire la nostra sui grandi favoriti per una medaglia azzurra. Fra le donne le favorite sono Federica Brignone e Nadia Fanchini nel gigante, Daniela Merighetti e Elena Fanchini in Libera e SuperG, mentre nello slalom pur obiettivamente non avendo grandi speranze la nostra arma segreta potrebbe essere Chiara Costazza. Impossibile una medaglia Italiana nella combinata femminile.

 

Federica Brignone e Nadia Fanchini
Federica Brignone e Nadia Fanchini

 

Per quanto riguarda i possibili medagliati maschi, nello slalom possiamo puntare molto in alto con i tre moschettieri Razzoli-Thaler-Gross, sperando anche in una buona prova di Manfred Moelgg convocato per lo slalom dopo un tempestivo recupero dall’infortunio al tendine d’achille. Nel gigante si punta tutto su Roberto Nani, che sembra l’unico a poter impensierire i migliori. SuperG e discesa libera in cui possiamo puntare in entrambi al gradino più alto sia con Dominik Paris che con Christof Innerhofer, che nonostante un periodo di forma non eccellente si dimostra sempre l’uoml di pinta nelle competizioni con in palio delle medaglie. Innerhofer che potrà dire la sua anche nella gara della combinata, in cui è stato una piacevole sorpresa già alle scorse olimpiadi di Sochi.

Gli slalomisti Thaler, Razzoli e Gross
Gli slalomisti Thaler, Razzoli e Gross

Ecco di seguito le dieci azzurre convocate: Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Elena Curtoni, Nadia ed Elena Fanchini, Francesca Marsaglia, Daniela Merighetti, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf.

I dodici uomini che partiranno per l’america sono: Giovanni Borsotti (preferito al veterano Max Blardone), Florian Eisath, Stefano Gross, Werner Heel, Christof Innerhofer, Matteo Marsaglia, Manfred Moelgg, Roberto Nani, Dominik Paris, Giuliano Razzoli, Davide Simoncelli, Patrick Thaler.

Paris e Innerhofer
Paris e Innerhofer

Forza ragazzi facciamoci valere e cerchiamo di ripetere gli ottimi Mondiali di Schladming del 2013.

di Simone Frigeri

Annunci

Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, laureato triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all’Università di Trieste. Prosegue il percorso di studi conseguendo la laurea magistrale in Gestione del Lavoro e Comunicazione per le Organizzazioni presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Annunci
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: