Italia: contro i cechi vincere è solo uno degli obiettivi

Questa sera alle 18, diretta Rai 1, l’Italia obbligata a vincere contro la Repubblica Ceca di Schick. Ma serve qualcos’altro.

Vincere. Fare goal. Non subirne. Questi gli obiettivi dell’Italia under 21 che questa sera alle 18 sfida la Repubblica Ceca a Cracovia. Facile a dirsi, difficile a farsi, ma con un solo pass a disposizione per le semifinali le alternative non sembrano certo abbondare. Perché se i ragazzi di Di Biagio arriveranno all’appuntamento contro la Germania con i 6 punti in tasca e il vantaggio della differenza reti, potranno anche accontentarsi di un pareggio e accederebbero comunque alla fase finale dell’europeo. Insomma, vietato sbagliare.

La fantastica rovesciata di Pellegrini che sigla il vantaggio contro la Danimarca

Tre giorni dopo il 2-0 alla Danimarca, gli azzurrini incontrano Schick e compagni, reduci da una sconfitta che li ha visti soccombere ai tedeschi col medesimo risultato. E’ proprio il talento doriano, promesso sposo della Juventus, il pericolo numero uno da tenere sotto controllo. Con Donnarumma tra i pali, l’Italia si dovrebbe schierare con un 4-3-3 leggermente diverso da quello visto domenica. Ad affiancare Rugani difficilmente ci sarà Caldara che ieri non si è allenato per un affaticamento ai flessori; al suo posto Alex Ferrari, convocato d’urgenza dal CT pochi giorni prima del ritiro causa forfait di Romagnoli. Conferme per Barreca e Conti, in dubbio invece capitan Benassi e Gagliardini, che potrebbero rifiatare e vedersi sostituire da Grassi e Cataldi. Intoccabile lì in mezzo Pellegrini. Davanti non ci dovrebbero essere grandi sorprese. Scalpita Chiesa, ma Di Biagio sembra orientato a confermare il tridente Bernardeschi-Petagna-Berardi.

Alle 20.45, poi, occhi puntati su Germania-Danimarca, match che già potrebbe volere dire molto sulla classifica del girone.

Probabili formazioni:

REP. CECA (4-1-4-1) – Zima ; Sacek , Lueftner , Simic, Havel ; Soucek ; Cerny , Travnik , Sevcik , Jankto ; Schick .
Ct: Lavicka. A disposizione: Vejmola, Macej, Havlik, Julis, Barak, Chory, Huninek, Necas, Stronati, Hasek, Holzer, Kasa.

ITALIA (4-3-3) – Donnarumma ; Barreca , Rugani ,Ferrari , Conti ; Pellegrini , Cataldi ,Grassi ; Bernardeschi, Petagna , Berardi.
Ct: Di Biagio. A disposizione: Cragno, Scuffet, Calabria, Biraschi, Caldara, Pezzella, Gagliardini, Benassi, Locatelli, Cerri, Chiesa, Garritano.

Nicola Zovi

Nicola Zovi

Nicola Zovi nasce a Belluno il 6 luglio 1993. Consegue nel 2012 la maturità classica. Nel 2018 è Dottore in Giurisprudenza. Ama infinitamente lo sport, raccontarlo e farselo raccontare. Giocatore di basket, nutre una passione sconfinata per il calcio.