Italia, così non va: vittoria di misura e tanti sbadigli

L’amichevole di Marassi con l’Albania non regala grossi spunti al Ct, ancora immerso tra idee ed esperimenti

Foto ”Corrieredellosport.com”

La Partita. Poche, anzi pochissime le emozioni nel corso di una sfida che certo non prometteva grande spettacolo ma dalla quale ci si poteva aspettare qualcosa di più. Nella prima frazione la formazione di Conte  non crea quasi nulla, grazie anche ad un’Albania molto ben messa in campo da Gigi De Biasi, tornato in Italia deciso a fare una bella figura.

La ripresa continua per lunghi tratti sulle tracce del primo tempo, e vede cominciare il solito valzer dei cambi, con volti nuovi e grandi ritorni tutti sul campo di Marassi. Non solo Moretti infatti, anche Matri, Okaka (autore poi del gol), De Silvestri, Bonaventura e Gabbiadini.

Il Personaggio. Serata da urlo per Stefano Okaka., protagonista nel suo stadio, Marassi, ed autore del primo gol in azzurro all’esordio assoluto.

Non male per uno che per più di qualche anno non è riuscito ad esprimere tutto il proprio talento anche a causa di tanta sfortuna e tanti infortuni. Il suo momento sembra finalmente arrivato.

Il Ct. Quello sentito nell’immediato post-partita è sicuramente un Antonio Conte molto nervoso e seccato, forse a causa delle critiche piovute sul gioco della squadra, nonostante le cinque vittorie in sei gare. Un appello il suo, a mantenere la pazienza cercando di restare tutti uniti in un momento non facile per l’intero movimento calcistico italiano.

Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.