Annunci

Italia promossa: 3-0 e lode contro la Grecia

L’Italia di Mancini supera l’esame di greco con la lode dovuta alla porta imbattuta nelle prime tre gare di qualificazione ad Euro 2020. Martedì la Bosnia che nel frattempo ha perso 2-0 contro la Finlandia.

A PIENI VOTI – Gli azzurri salgono a quota 9 punti in tre partite nel girone J e staccano la Grecia e la Bosnia contro la quale ci confronteremo martedì sera a Torino. Una vittoria potrebbe aprire alla fuga e farci già intravedere l’Europeo; e dire che un anno fa ci stavamo mangiando le mani per un mondiale da spettatori..

I GOL – Sentenza, appello e cassazione arrivano nei primi 33′, concentrati per la precisione in soli 9 minuti; tanto basta per mettere in ghiaccio una partita non scontata e arieggiare un ambiente in cui si mormorava fin troppo sulla difficoltà di questa Italia di vedere la porta.

B-I-B -Ci pensa Barella, al 24′ ad aprire le danze, pescato da un assist a rimorchio del Gallo Belotti. Il talento del Cagliari raccoglie l’invito e insacca alle spalle di Barkas. Cinque minuti dopo è Chiesa a rendersi protagonista raccogliendo un buon pallone sulla ripartenza degli azzurri e servendolo a Insigne che dalla sua comfort zone con un destro fulmineo, firma il 2-0. Bonucci chiude il discorso al 33′ grazie al cross con il contagocce di Emerson Palmieri: 3-0 e palla al centro.

Mancini è soddisfatto ma allo stesso tempo molto cauto:

La migliore Italia? No. Era importante continuare a migliorare, la gara è andata in questo senso. Segnamo tanto ok, ma l’aspetto più importante adesso è capire perchè non abbiamo fatgo il quarto gol; dobbiamo migliorare su questo. Tutto sommato siamo messi bene. Insigne? Non è semplice lasciare fuori Bernardeschi, Immobile, Pacoletti o Quagliarella ma Lorenzo è stato brillante.

Insigne, il migliore in campo:

Sono contento per il gol, dopo questa stagione ci voleva; la cosa più importante di stasera sono i tre punti, e ora ci aspetta un’altra battaglia.

Io leader? Siamo tutti dei bravi ragazzi, il mister sta creando un grande gruppo e se si vuole andare lontano lo faremo con il guppo e non da soli.

TABELLINO

Reti: 24′ Barella, 30′ Insigne, 33′ Bonucci

Grecia (3-5-2): Barkas; Siovas, Manolas, Sokratis; Samaris (77′ Bakasetas), Zeca, Kourbelis (46′ Siopis), Fortounis, Stafylidis; Kolovos (46′ Mavrias), Masouras. A disp. Dumishaj, Paschalakis, Vlachodimos, Kotsiras, Valerianos, Koutris, Mandalos, Kouloris. All. Anastasiadis.

Italia (4-3-3): Sirigu; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri (68′ De Sciglio); Barella, Jorginho, Verratti (81′ Pellegrini); Chiesa, Belotti (84′ Bernardeschi), Insigne. A disp. Quagliarella, Pavoletti, Romagnoli, Mancini, Gollini, Sensi, Cragno, Kean, Cristante. All. Mancini.

Arbitro: Taylor (ENG)

Ammoniti: 18′ Samaris, 33′ Verratti, 45+1′ Masouras

CLASSIFICA GIRONE J

Italia 9

Finlandia 6

Grecia 4

Bosnia 4

Armenia 3

Liechtenstein 0

Annunci

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93

Annunci
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: