Dilly Ding Dilly Dong – Claudio Ranieri is back

Dilly Ding Dilly Dong – Claudio Ranieri is back

27 novembre 2018 0 Di Matteo Moglia

Italians do it better questa settimana si sposta in Inghilterra, dove il weekend di Premier League segna il ritorno di una vecchia conoscenza del calcio italiano, ovvero Claudio Ranieri, che batte il Southampton nella prima uscita sulla panchina del Fulham.

Lo avevamo lasciato poco più di un anno fa a Leicester da neocampione d’Inghilterra. Pochi mesi dopo ne abbiamo perso le tracce in seguito al suo burrascoso esonero. Ora sembra pronto ad una nuova impresa calcistica, risollevare le sorti di un altro glorioso club inglese, il Fulham, salvandolo dalla retrocessione. Per come è iniziata quest’altra avventura in terra inglese le premesse ci sono tutte. È Claudio Ranieri, quindi, il top allenatore italiano della settimana.

Una carriera costellata di successi per King Claudio: nato il 20 ottobre del 1951, questo allenatore giramondo si è seduto sulla panchina di moltissime squadre, tra cui il Cagliari, il Napoli, il Valencia (con il quale vince una Coppa del Re alla sua seconda stagione), il Chelsea (con il quale ottiene il secondo posto in Premier League, oltre al soprannome di Tinkerman, che lo accompagnerà per il resto della sua carriera), il Parma (che si salva dalla retrocessione all’ultima giornata), la Juventus, la Roma (con la quale vince una Coppa Italia), l’Inter e il Monaco. Tutto questo avviene tra il 1997 ed il 2013.

Claudio Ranieri vince la Premier League 2015-2016 (Ansa.it)

Nel 2015 poi, dopo la brave parentesi che lo vede allenatore della nazionale greca (una delle poche macchie della sua carriera, con la clamorosa esclusione da Euro 2016), inizia quella che sarà la sua più famosa ed incredibile esperienza: il 13 Luglio, infatti, viene annunciato il suo ingaggio da parte del Leicester City, con l’obiettivo prefissato della salvezza per un club senza troppe pretese. Inizia in quel momento invece una cavalcata leggendaria, che porterà le Foxes a laurearsi campioni d’Inghilterra per la prima volta nella loro storia il 2 maggio 2016, in virtù del 2-2 ottenuto contro il Chelsea. Difficile, quasi impossibile ripetersi per una seconda stagione e fare fronte alle grandi aspettative createsi; la stagione successiva, infatti, non inizia nel migliore dei modi per il la squadra inglese, sempre ai limiti della zona retrocessione e Re Claudio alla fine viene esonerato il 23 febbraio 2017.

A soli quattro mesi dalla rottura con il club oltremanica si presenta una nuova opportunità nel campionato di Francia e per una stagione l’allenatore romano diviene tecnico del Nantes, che conclude un buon campionato al nono posto. Infine le notizie recenti, con l’annuncio d’ingaggio che il Fulham divulga il 14 novembre del 2018: Claudio Ranieri è il nuovo allenatore della squadra inglese, con l’obiettivo di farla uscire dalla zona retrocessione in cui si trova per condurla ad una salvezza tranquilla. C’è profumo di nuova impresa nell’aria e Claudio, diventato tralaltro famoso in questi anni per non avere mai perso un derby in tutta la sua carriera da allenatore, ha deciso di partire subito con il piede giusto, battendo il Southampton per 3-2 sabato scorso.

Al Craven Cottage di Londra mister Ranieri manda in campo il suo Fulham con un 4-2-3-1 che vede Schurrle, Cairney e Sessegnon a supporto di Mitrovic mentre il Southampton risponde con un modulo speculare e Gabbiadini, Armstrong e Redmond dietro Austin.

Il match non inizia nel migliore dei modi per i londinesi, che al ’18 subiscono la rete di Armstrong con un rasoterra centrale che batte il portiere Rico per l’1-0. La reazione del Fulham arriva al ’33 con Mitrovic che ottiene il pareggio per i suoi con un colpo di testa che si infila vicino al palo di testa. È 1-1 e la partita promette ancora tanto spettacolo. Passano infatti solo 10 minuti e al ’43 Sessegnon fornisce un assist perfetto che Schurrle non può non sfruttare, andando a superare McCarthy e portando il punteggio sul 2-1!!

Il 3 sembra essere il numero di giornata, ma questa volta non porta fortuna alla squadra di casa, che appena rientrata in campo dopo l’intervallo al ’53 subisce la rete del pareggio ancora da Armstrong, che infila nel sette il pallone del 2-2. Lo stesso numero si presenta tuttavia un’ultima volta ancora dopo 10 minuti e questa volta ad approfittarne è il Fulham che con la doppietta personale di Mitrovic fissa il punteggio sul definitivo 3-2 con cui la partita si conclude al ’95. Nell’intervista a caldo nel post gara Ranieri esprime tutta la sua soddisfazione per “un primo passo importante” ma sottolinea come “bisogna migliorare per ottenere la salvezza”. Salvezza che, ne siamo certi, King Claudio otterrà agevolmente, magari concedendosi qualche soddisfazione in più.

di Matteo Moglia