giovedì 15 novembre 2018

Italrugby vs Irlanda 7-54; cronaca di una morte annunciata

Decisamente una scommessa persa quella di ieri: l’Italia giovane e volenterosa si è schiantata sulla difesa granitica dell’Irlanda nel primo tempo, per poi soccombere nel secondo completamente inerme davanti all’esperienza e alla malizia di chi il rugby lo conosce e lo domina.

Il pronostico, così come la memoria storica, davano il XV azzurro già spacciato ancora prima di entrare in campo, ma nel primo tempo nulla lasciava presagire il risultato finale: la meta al 4′ minuto di gioco non ha fatto crollare la grinta azzurra, efficace in difesa e in attacco, sebbene priva di quella “fame” che le avrebbe permesso di concretizzare le azioni che l’hanno portata sotto i pali, guadagnando la pausa sotto il break (14-7).
Ma è dopo la ripresa che si è consumato il massacro: in breve, le distanze tra le due squadre sono aumentate vertiginosamente, con il XV verde che non si è fatto scappare nessuna delle ingenuità italiane, segnando 40 punti solo nel secondo tempo. Più il divario si allargava, più l’Italia diventava assente: placcaggi poco efficaci, palle perse, formazione scompaginata.

“L’Italia del futuro”, così era stata presentata prima del match da O’Shea, soffiando sulle braci della speranza di chi il rugby lo ama e soffre per ogni meta, che si aspettava qualcosa di più. Invece, almeno in questo primo incontro, i difetti sono gli stessi degli altri match, a cui va aggiunta l’ingenuità e l’inesperienza di tutti questi giovani volenterosi, un po’ come dei moderni “ragazzi del ’99”.

Sconfitta che pesa ma bisogna ripartire: il prossimo incontro (ITAvGEO, 10 Novembre, Firenze) sarà il banco di prova in cui l’Italia dovrà dimostrare al rugby internazionale di meritarsi quel posto nel Sei Nazioni.

Italia-Irlanda al Soldier Field di Chicago
7-49 (p.t. 7-15)
*Marcatori*
*Italia:* 1 m. 39’ Campagnaro, tr. Canna. *Irlanda:* 8 m. 4’ Beirne 32’ L.McGrath; 43’ Beirne; 46’ 64’ 79’ Larmour; 56’ Cronin; 64’ Larmour; 66’ Ringrose; 7 tr. Carbery.

*Irlanda:* Larmour; Conway, Ringrose, Aki, Stockdale; Carbery, L. McGrath; Conan, Van Der Flier, Ruddock (cap.); Roux, Beirne; Porter, Scannel, McGrath. A disposizione: Cronin, Kilcoyne, Bealham, Toner, Murphy, Cooney, Byrne, Addison
*All.* Schmidt
*Italia:* Sperandio;Bellini, Campagnaro (cap), Morisi, Bisegni; Canna, Tebaldi; Giammarioli, Steyn, Meyer; Biagi, Fuser; Pasquali, Bigi, Quaglio. A disposizione: Fabiani, Traorè, Zilocchi, Lazzaroni, Ruzza, Tuivaiti, Palazzani, McKinley
*All.* O’Shea
*Arbitro.* Nigel Owens (WRU)

 

 

Vincenzo Barbato

About Lettore

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close