Advertisements

Muro Polonia dopo il gol. L’Italia perde 1-0

E’ andata storta. Anzi, stortissima. La Polonia vince a Bologna una partita dominata – quantomeno nel possesso palla (65%) – dagli azzurri, ma una volta eretto il muro, la palla decide che proprio non vuole saperne di entrare.

Il vantaggio polacco arriva al 40′ con Krystian Bielik, eroe di giornata. Eroe per davvero, perchè se su 4 tiri in 90′ della tua squadra tu riesci ad azzeccare quello giusto, significa che sei proprio bravo. Quantomeno questa sera. E la partita, sì, era davvero di quelle importanti.

Almeno un pareggio, avrà pensato come minimo una volta Gigi Di Biagio mentre vedeva l’orologio scorrere rapidissimamente verso la fine del match. Ci si mette pure la sfortuna, poi, quando Pellegrini stampa sul palo un ottimo tiro dalla distanza. E il tiro, quello forte e preciso, in realtà, lo avevamo in canna. Avevamo addirittura segnato (che gol di Orsolini!), ma il VAR annulla tutto per fuorigioco. Per non parlare della perla al volo di Chiesa, sempre l’ultimo a mollare, che viene respinta dall’estremo difensore polacco ben posizionato.

Sturm und Drang per tutta la seconda frazione, ma non basta. Le continue folate dei nostri, su tutti Kean, non portano i loro frutti. Gli altri parcheggiano il bus e le idee, a quel punto, scarseggiano.

Ora, dunque, tornare tutti sulla Terra, perché non siamo i più forti. Allo stesso tempo, non scoraggiarsi, perché non è finita. Battere il Belgio e farlo bene per sperare ancora. Forza azzurrini!

Italia-Polonia 0-1: il tabellino del match

ITALIA U21 (4-3-3): Meret; Adjapong (81′ Zaniolo); G. Mancini, Bastoni, Dimarco; Barella, Mandragora (57′ Tonali), Lo. Pellegrini; Orsolini (46′ Kean), Cutrone, Chiesa.  CT: Luigi Di Biagio

POLONIA U21 (3-5-2): Grabara; Fila, Wieteska, Bielik, Bochniewicz, Pestka; Jagiello (55′ Michalak), Dziczek, Zurkowski; Kownacki (76′ Buksa), Szymanski. CT: Czeslaw Michniewicz

RETI: 40′ Bielik (P)

AMMONIZIONI: Dziczek, Kownacki, Buska (P), Zaniolo (I)

ESPULSIONI:

RECUPERO: 2′ nel primo tempo, 4′ nel secondo tempo

STADIO: Renato Dall’Ara

CLASSIFICA GRUPPO A

POLONIA: 6

ITALIA: 3

SPAGNA: 3

BELGIO: 0

Advertisements

Nicola Zovi

Nicola Zovi nasce a Belluno il 6 luglio 1993. Consegue nel 2012 la maturità classica. Nel 2018 è Dottore in Giurisprudenza. Ama infinitamente lo sport, raccontarlo e farselo raccontare. Giocatore di basket, nutre una passione sconfinata per il calcio.