Advertisements

Nicole Hosp vince lo slalom ad Aspen.

Miglior azzurra Chiara Costazza 13esima.

Giornata abbastanza calda ad Aspen. Una prima manche scorrevole, tracciata dall’allenatore tedesco Renoth, che vede pienamente in gara solo otto atlete in quanto dalla nona in poi c’è già più di un secondo di distacco dalla leader. A dominare è Mikaela Shiffrin (che anche oggi sembra non aver messo in pista più del 70% di se stessa) davanti alla slovena Maze staccata di 11 centesimi. Terza Zettel a +0.21. Quarta Pietilae-Holmner a +0.49. Delle nostre si qualificano alla seconda manche solo Costazza (16esima) e Irene Curtoni 24esima. Non si qualifico per la seconda manche Moelgg 32esima, Sarah Pardeller 33esima, Nicole Agnelli 43esima, mentre Federica Brignone, fresca del podio di ieri, non porta a termine la gara.

Seconda manche meno filante e pista molto lenta e a sorpresa male le grandi favorite con Shiffrin che chiude solamente quinta a +1.08 e Maze che chiude nona a +1.69. A sorpresa vince la gara Nicole Hosp, settima dopo la prima manche. Seconda Hansdotter a+0.19 e terza Zettel a +0.95. Miglior azzurra Chiara Costazza che con una buona prova chiude 13esima a +2.42. Solo 29esima Irene Curtoni che, nonostante il gravissimo errore, conclude la gara a +8.93.

di Simone Frigeri

Advertisements

Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, laureato triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all’Università di Trieste. Prosegue il percorso di studi conseguendo la laurea magistrale in Gestione del Lavoro e Comunicazione per le Organizzazioni presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.