domenica 19 agosto 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Pattinaggio artistico: Carolina sei (comunque) leggenda!

Carolina Kostner, la regina del ghiaccio italiano , non riesce nell’impresa di salire sul podio ai Campionati del mondo di Milano.

Carolina Kostner ai Campionati del Mondo (foto di Valerio Origo)

La gardenese, inizialmente dopo lo short, completa due triplo flip, di cui uno in combinazione, un triplo loop e il doppio lutz, ma nella seconda metà del segmento sbaglia il doppio axel e cade sul triplo salchow. Rimane un programma elegante e ben pattinato, anche se il rammarico per la mancata medaglia – non lo nascondiamo – c’è . L’azzurra si classifica quarta con 208.88 e speriamo possa continuare a brillare sul ghiaccio per ancora qualche altra stagione. A 31 anni rappresenta comunque un esempio per i giovani e dimostra di essere ancora una volta una campionessa senza età.

Vittoria per la canadese Kaetlyn Osmond con 223.23, già bronzo olimpico. Argento e bronzo per le due giapponesi Wakaba Higuci (210.90) e Satako Miyahara (210.08).
Quinta a sopresa Alina Zagitova con 207.72 e il settimo libero, che cade rovinosamente su diversi elementi.

Ottimo esercizio per Elisabetta Leccardi, ventunesima, con il diciassettesimo free (149.17): piccola imprecisione sul triplo loop iniziale ma tutti gli altri elementi, trottole e sequenza di passi compresi, sono di altissimo livello.

Elisabetta Leccardi (foto di Valerio Origo)

Purtroppo una serata difficile in tutti i sensi: diverse cadute hanno macchiato i programmi delle atlete, anche della giapponese Miyahara poi arrivata terza.

Nelle coppie di artistico di giovedì conquistano un quinto posto storico gli azzurri Nicole Della Monica e Matteo Guarise: peccato per la caduta di Nicole sul triplo toeloop, perché il resto del programma è pulito e pressoché perfetto con un ottimo triplo salchow lanciato finale e il punteggio di 206.06.

Nic Della Monica e Matteo Guarise durante l’esercizio (Valerio Origo)

Oro per Aljona Savchenko e Bruno Massot, che dopo il titolo olimpico trionfano anche in campo mondiale con 245.84.

I russi Evgenia Tarasova e Vladimir Morozov chiudono secondi, mentre si mettono al collo il bronzo i francesi Vanessa James e Morgan Cipres con 218.36.

Marchei/Hotarek (foto di Valerio Origo)

Decima posizione per Valentina Marchei e Ondrej Hotarek, che macchiano il loro free con una caduta sul triplo salchow in parallelo.

Per loro un totale di 202.02 e tanto rammarico pensando alla loro fantastica perfomance ai Giochi Olimpici.

 

Eleonora Baroni
collaboratrice presso Artonice e Nazionaliditalia
eleonora.baroni@live.it
3461401812

Foto di Valerio Origo

About Eleonora Baroni

Eleonora Baroni nasce a Correggio il 13 agosto del 1995. Diplomata al Liceo Classico nel 2014, ora frequenta la Facoltà di Lingue e Culture per l'Editoria all’Università degli Studi di Verona. Ama quasi tutti gli sport e li segue con passione, fin da quando era una bambina. Segue con attenzione scherma, tuffi e nuoto.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close