Advertisements

Preolimpico Tokyo 2016: l’Italia chiude in bellezza

Le azzurre dominano anche il Kazakhistan

 

                  (Foto di Fabio Cucchetti)

 

Italia-Kazakhistan  3-0    (25-22; 25-16; 25-19)

L’Italvolley femminile chiude in bellezza l’esperienza del Torneo Preolimpico di Tokyo 2016 con la vittoria per 3-0 sul Kazakhistan. Le azzurre chiudono con sei successi in sette gare. L’importante era staccare il pass per Rio 2016, e così è stato grazie al trionfo di ieri al tie-break sulle padroni di casa del Giappone. Una partita sempre in mano delle ragazze di Bonitta che contengono la reazione delle avversarie nel terzo set. L’allenatore italiano da spazio alle giocatrici meno utilizzate nel torneo che non fanno rimpiangere le titolari.

Avvio di partita equilibrato, le Kazake provano ad imporre il proprio ritmo sulle azzurre. Fatica l’Italia ad ingranare. A metà parziale le asiatiche sono in vantaggio di quattro punti, ma un muro di Malinov, una veloce di Chirichella e due punti di fila di Egonu permettono alle italiane di essere sopra al secondo timeout tecnico (16-15). Continuano i problemi relativi ai palloni sporcati dal muro per la nazionale italiana. La formazione di coach Shapran rimane in partita con gli attacchi di Shenberger e Bereresneva (22-22). Nel finale ancora Egonu protagonista, poi un errore delle avversarie e un punto di Malinov, che spedisce il pallone direttamente al secondo tocco nel campo opposto, firmano il break di 3-0 che regala il primo parziale all’Italia (25-22).

Senza storia il secondo set. Completamente in controllo per tutta la durata del parziale, la nazionale italiana argina quella asiatica, che stenta in ogni fondamentale. È uno show delle azzurre con primi tempi delle centrali, muri, pallonetti di Egonu che scalfiscono in ogni modo le avversarie. Gennari si occupa di chiudere i conti lasciando alle Kazake uno scarto di ben nove lunghezze (25-16)

La formazione kazaka accenna una reazione in avvio della terza frazione. La partenza difficile delle azzurre permette alle avversarie di portarsi sopra per 5-8 al primo timeout tecnico. Le ragazze di Bonitta reagiscono immediatamente e, oltre a pareggiare i conti sul 8-8 con un ace di Gennari, siglano il primo vantaggio di squadra del set (9-8). Inizia una sfida colpo su colpo, ma delle scatenate Egonu e Gennari tolgono ancora una volta l’Italia da una situazione che rischiava di compromettere la partita chiudendo le pratiche sul 25-19.

Di seguito il tabellino della partita:

Italia: Danesi  11, Malinov 3, Gennari 12, Chirichella 8, Egonu 19, Sylla 8, Sirressi (L). Non entrate:  De Gennaro (L),  Piccinini, Orro, Del Core, Centoni, Ortolani, Guiggi. All. Bonitta.
Kazakhistan: Lukomskaya, Beresneva 3, Anikonova 6, Shenberger 11, Zhdanova 6, Isaayeva 1, Fendrikova (L), Akilova 1, Kavtorina (L ), Tatko 6, Rubtsova 2 . Non entrate: Sitkazinova, German, Anarbayeva, All. Shapran.
Arbitri: Al Naama (Qat) e Epilcalsky (Bra)
Italia: bs 6, a 3, mv 6, et 14.
Kazakhistan: bs 3, a 1, mv 3, et 10.

 

Alberto Incerti

Advertisements

Alberto Incerti

Alberto nasce a Roma il 14 gennaio 1989. Laureato in Scienze della Comunicazione nel 2014. Appassionato da sempre di sport, ama seguire la Nazionale italiana in "tutte" le discipline. Gioca a pallavolo a livello amatoriale, prima era impegnato anche a livello agonistico. Attivo nel sociale, frequenta la montagna praticando alpinismo.