Road to #Euro2020. Italia-Finlandia, le formazioni

Dopo una Nations League non del tutto esaltante specialmente in termini di gol, torna in campo la Nazionale di Mancini chiamata al debutto nelle qualificazioni ad Euro2020.

“Cominciano le partite che pesano”. Così il CT azzurro ha commentato l’esordio delle due sfide che prima a Udine e poi a Parma ci metteranno contro Finlandia e Liechtenstein: alla ricerca dei tre punti, dei gol e del bel gioco, in quest’ordine di importanza.

I PRECEDENTI

La Finlandia ha affrontato l’Italia tredici volte nella sua storia. Undici le vittorie azzurre, un pareggio e una sconfitta datata 1912 (alle Olimpiadi di Stoccolma). I finnici sono andati a segno solamente due volte nelle ultime undici partite cui gli azzurri hanno risposto con sei reti in entrambi i casi. L’ultimo incontro risale al 2016 quando la selezione di Conte si impose per 2-0 con le reti di De Rossi e Candreva a Verona.

A UDINE l’Italia vanta un bottino di sei vittorie e due pareggi nelle otto partite al “Friuli”. Fischio d’inizio h. 20:45 (Diretta su Rai1)

LE PROBABILI FORMAZIONI

Mancini si affida alla difesa a 4 puntellando la rosa che scenderà in campo di giovani e giovanissimi. Maglia da titolare per Piccini alla terza presenza in Nazionale Maggiore, confermato Barella a centrocampo mentre Kean, classe 2000, spartirà l’attacco con Immobile e Bernardeschi.

Di fronte a noi, occhio a Teemu Pukki, centravanti in forza al Norwich che vanta 24 goal in Championship in questa stagione.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Piccini, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Kean, Immobile, Bernardeschi.

All. Mancini

FINLANDIA (4-4-2): Hradecky; Granlund, Arajuuri, Toivio, Pirinen; Lod, Kamara, Sparv, Soiri; Pukki, Hamalainen.

All. Kanerva

IL CALENDARIO DELLE QUALIFICAZIONI AZZURRE

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93