Russia 2018 | Si qualifica se..

Dopo due settimane di Russia 2018 è già tempo di verdetti per determinare chi, tra le 32 selezioni partecipanti, meriterà di accedere alla fase successiva: gli ottavi di finale.

Di seguito i criteri con i quali la FIFA designa la classifica in caso di parità di punti:

a) Differenza reti generale
b) Totale goal segnati
c) Punti negli scontri diretti tra le squadre interessate
d) Differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate
e) Goal fatti negli scontri diretti tra le squadre interessate
f) Coefficiente fair-play (cartellino giallo -1; secondo cartellino giallo e rosso – 3; rosso diretto -4; giallo e rosso diretto -5)
g) Sorteggio effettuato dal comitato FIFA

Ma andiamo con ordine..

 

GRUPPO A

Prossime partite, lunedì 25 giugno ore 16:00
Uruguay-Russia
Arabia Saudita-Egitto

La classifica dei padroni di casa è già parzialmente definita: Russia ed Uruguay hanno già il biglietto per gli ottavi, resta da capire l’ordine con cui vi accederanno. In caso di pareggio la Russia gode di una differenza reti di +7 rispetto al +2 della Celeste. Motivo per cui agli organizzatori vanno bene due risultati. Tranquilli.

 

GRUPPO B

Prossime partite: lunedì 25 giugno ore 16:00
Iran-Portogallo
Spagna-Marocco

Tre squadre per due posti: le furie rosse giocheranno contro un Marocco già matematicamente fuori mentre il Portogallo aspetta l’Iran reduce da una gara agguerrita contro la Spagna. Sarebbe proprio l’Iran a passare nei soli casi di vittoria contro il Portogallo o pareggio vs Ronaldo e contemporanea sconfitta della Spagna con più di un goal di scarto. I campioni d’Europa in carica si qualificherebbero con una vittoria, un pareggio o una sconfitta in caso di sconfitta della Spagna con più goal di scarto rispetto a Portogallo-Iran. La Spagna, da parte sua accederebbe agli ottavi con una vittoria, un pareggio o una sconfitta con vittoria del Portogallo o un pareggio tra Portogallo e Iran (sotto il 3-3 compreso) se perde con un goal di scarto. Moment Act.

GRUPPO C

Prossime partite: martedì 26 giugno ore 16:00
Danimarca-Francia
Australia-Perù

I galletti sono già certi della qualificazione mentre alla Danimarca basta un punto. L’Australia ripone tutte le sue speranze sulla vittoria contro il Perù e contemporanea sconfitta Danese in modo tale da ribaltare la differenza reti totale. In caso di pareggio nella differenza reti tra Danimarca e Australia, vale il totale dei goal segnati. A quel punto, ma solo a quel punto, per l’Australia si farebbe meno complicato. Auguri.

GRUPPO D

Prossime partite martedì 26 giugno ore 20:00

Nigeria-Argentina
Islanda-Croazia

La Croazia è matematicamente agli ottavi mentre resta tutto da scrivere il destino di Nigeria, Islanda e soprattutto Argentina.
Alla Nigeria occorre vincere per essere certa del passaggio del turno; passa anche se pareggia e l’Islanda non vince o pareggia e l’Islanda vince con meno di due goal di scarto. In caso di parità nella differenza reti si farà riferimento ai goal segnati, dove la Nigeria, ad ora è avanti.
L’Islanda deve vincere con almeno tre goal di scarto e sperare in un pareggio tra Nigeria ed Argentina. Si qualifica anche in caso di vittoria e contemporanea vittoria argentina se avrà ragione nella differenza reti totale; cosa che al momento c’è.
L’Argentina deve solo vincere e pregare che la Croazia vinca o pareggi contro l’Islanda. Amen.

GRUPPO E

Prossime partite: mercoledì 27 giugno ore 20:00

Serbia-Brasile
Svizzera-Costarica

Nel gruppo E al Brasile basta un punticino contro la Serbia per qualificarsi agli ottavi. In caso di sconfitta passerebbe solamente se la Svizzera perdesse, con un occhio alla differenza reti totale.
La Svizzera vincendo sarebbe certa di giocarsi gli ottavi, così come in caso di pareggio e non sconfitta del Brasile.
La Serbia è costretta a fare punti, tre per scavalcare il Brasile e passare. Con un pareggio e sconfitta della Svizzera bisognerà guardare la differenza reti. Speranze.

 

GRUPPO F

Prossime partite: mercoledì 27 giugno ore 16:00

Sudcorea-Germania
Messico-Svezia

Qui è tutto ancora in piedi: il Messico si accontenta di un punto per passare; se perde deve sperare che la Germania non vinca.
Svezia e Germania si trovano nella medesima situazione. In questo spareggio a distanza passerà chi farà più punti nei prossimi 90′; in caso di medesimo risultato conterà la differenza negli scontri, che sorride ai tedeschi. FIFA.

GRUPPO G

Prossime partite giovedì 28 giugno ore 20:00

Inghilterra-Belgio
Panama-Tunisia

Inghilterra e Belgio, già qualificate si giocano il primo posto nel girone. In caso di pareggio sarà il fair play a determinare la classifica definitiva. Parità anche nei cartellini? Sorteggio.

 

GRUPPO H

Prossime partite giovedì 28 giugno ore 16:00
Giappone-Polonia
Senegal-Colombia

Due poltrone per tre, anche qui si ripete la situazione di molti altri gironi. Al Giappone basta un solo punto per essere qualificato; in caso di sconfitta dovrà attendere le notizie dal campo del Senegal: si passa con una vittoria africana.  Il Senegal è nella medesima situazione: vittoria e pareggio bastano; la sconfitta con una differenza reti minore di un’eventuale sconfitta del Giappone spalancherebbe loro le porte degli ottavi. Vincesse la Colombia, invece, sarebbe certa di un posto agli ottavi mentre un pareggio con sconfitta del Giappone rimetterebbe tutto in mano alla differenza reti.

 

 

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua nasce a Gorizia il 20 ottobre 1993. Si diploma al Liceo Scientifico nel 2012. Attualmente frequenta la Facoltà di Giurisprudenza all'Università degli Studi di Trieste. Scrivere di sport è un'opportunità di crescita; gioca a calcio. @Bevilacqua_93