mercoledì 19 settembre 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Russia 2018 | La Francia stende 2-0 l’Uruguay e vola in semifinale!

Varane prima, Griezmann poi, eliminano l’Uruguay e avvicinano sempre più prepotentemente la Francia a Mosca. Questa sera Brasile-Belgio.

La Francia la vince con il gioco. La domina, per la verità, e l’Uruguay non sembra proprio giocarsela la partita. Ci mettono il fisico i sudamericani, la Garra Charrua, ma non bastano. Questa Francia gioca bene. E vince.

Si era parlato dell’esplosione di Kylian Mbappè, il giovanissimo talento classe ’98 che aveva fatto vedere i sorci verdi alla difesa dell’Albiceleste. Si era parlato della grave assenza di Edinson Cavani e della inevitabile responsabilità che sarebbe gravata, di conseguenza, sulle spalle di Luis Suarez. Ma a sbloccarla, a colpire l’orgoglio uruguaiano, ci pensa Rapahel Varane che come Bruno Alves qualche giorno fà, spizza il pallone prima di tutti e realizza su punizione calciata da Antoine Griezmann.

Già, Le Petite Diable, il fenomeno dell’Atletico Madrid. Lui, che definisce l’Uruguay come la sua «seconda casa» e che possiede la tessera n. 100.000 del Penarol di Montevideo, di cui è socio. E’ lui che la chiude. Certo, innegabile la complicità di Muslera, che si posiziona male su un pallone non certo irresistibile del numero 7 transalpino e che si fa sorprendere da un’improvvisa variazione della sua traiettoria.

Tutto un altro discorso per Lloris che è decisivo sul colpo di testa di Caceres che, sotto di un goal nel primo tempo, stacca di testa e angola benissimo, ma l’estremo difensore transalpino è un gatto e para.

La Francia stacca il pass per il turno successivo ed è la prima semifinalista di Russia 2018. Avanza convincendo, dando la sensazione di non essere inferiore a nessuno e segnando due goal a una squadra che fino a quel momento ne aveva subito soltanto uno. Poi, lascia la propria porta inviolata. L’Uruguay saluta il Mondiale tra gli applausi convinti dei suoi sostenitori e con un rimpianto solo: se Cavani ci fosse stato, forse sarebbe stata una partita diversa.

Questa sera, dalle 20.00, Brasile – Belgio, per capire chi se la vedrà contro la banda di Deschamps. Intanto, Mosca è sempre più vicina.

IL TABELLINO

URUGUAY (4-3-1–2): Muslera;  Gimenez, Godin, Caceres, Laxalt; Torreira, Nandez (73’: J. Urretavizcaya), Vecino; Bentancur (59’: C. Rodriguez); Stuani (59’: M. Gomez), Suarez. All. Tabarez.

FRANCIA (4-2-3-1): Lloris; Umtiti, Varane, Pavard, Hernandez; Kantè, Pogba; Griezmann (90’+3 Fekir), Mbappè (88′: Dembele), Tolisso (80’: N’Zonzi); Giroud. All. Deschamps.

MARCATORI: 40’: Varane, 61’: Griezmann.

 

di Nicola Zovi

About Nicola Zovi

Nicola Zovi nasce a Belluno il 6 luglio 1993. Consegue nel 2012 la maturità classica. Nel 2018 è Dottore in Giurisprudenza. Ama infinitamente lo sport, raccontarlo e farselo raccontare. Giocatore di basket, nutre una passione sconfinata per il calcio.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close