mercoledì 18 luglio 2018
#SELFIEMONDIALE
Scopri come vincere il pallone dei mondiali!!

Russia 2018 | Uruguay qualificato, Spagna e Portogallo a braccetto

Cominciano ad arrivare i primi verdetti dalla Russia: Uruguay qualificato insieme ai padroni di casa, Marocco ed Arabia Saudita eliminate. Vincono Spagna e Portogallo.

PORTOGALLO 1-0 MAROCCO 

Foto da ”Facebook.com”

Ci pensa ancora una volta Cristiano Ronaldo a salvare il Portogallo, che vince, a fatica, con un ottimo Marocco. Gli Africani, di fatto, hanno controllato per lunghi tratti il gioco, non riuscendo però ad essere incisivi. Il Portogallo, d’altro canto, continua ad affidarsi al suo fenomeno, ma ci si chiede ancora per quanto questo potrà funzionare. Marocco dunque eliminato e Portogallo che vola al primo posto del girone

Tabellino.

PORTOGALLO: Rui Patricio, Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro, Joao Mario (Fernandes dal 70′), Moutinho (Adrien Silva dal 89′), William, Bernardo Silva (Gelson dal 59′), Guedes, Cristiano Ronaldo.

MAROCCO: El Kajoui, Hakimi, Da Costa, Benatia, Dirar, Al Ahmadi (Fajr dal 86′), Boussoufa, Ziyach, Belhanda (Carcela dal 75′), Amrabat, Boutaib (El Kaabi dal 70′).

MARCATORI: Cristiano Ronaldo al 4′.

URUGUAY 1-0 ARABIA SAUDITA

Foto da ”Facebook.com”

Dopo la Russia, nel girone A si qualifica anche l’Uruguay, battendo per 1 a 0 un’Arabia Saudita sicuramente in crescita ma evidentemente non al livello di una competizione come il Mondiale. La squadra di Tabarez, a dire il vero, non impressione per il suo gioco, anzi, e stenta non poco a creare occasioni da goal. L’occasione che decide il match arriva a metà primo tempo, con il portiere saudita che esce in maniera disgraziata regalando a Suarez un goal facile a porta libera. Da lì accade veramente poco, e tra la noia generale l’Arabia Saudita esce di scena da Russia 2018.

Tabellino.

URUGUAY: Muslera, Varela, Godin, Gimenez, Cáceres, Rodríguez (Laxalt dal 59′), Bentancur, Vecino (Torreira dal 59′), Sanchez (Nandez dal 82′), Cavani, Suarez.

ARABIA SAUDITA: Alowais, Yasser, Ali, Osama, Alburayk, Otayf, Taiseer (Hussain dal 44′), Salman, Hatan (Kanno dal 75′), Salem, Fahad (Alsaahlawi dal 78′).

MARCATORI: Suarez al 23′.

IRAN 0-1 SPAGNA

Foto da ”Facebook.com”

Nel primo tempo è la solita Spagna: possesso palla, numeri, gestione pazzesca nello stretto, ma il risultato rimane fermo sul pari. Nella ripresa il canovaccio tattico è lo stesso, con l’Iran tutto chiuso nella sua area e gli spagnoli che non riescono a trovare il centimetro quadrato giusto per passare. Fino a quando la dea bendata non decide di cambiare la partita, portando in vantaggio la Spagna con un goal davvero fortunoso. Questo sveglia l’Iran, al quale viene anche annullato un goal, ma il parziale non cambia più.

Tabellino.

IRAN: Beiranvand, Ramin, Hosseini, Pouraliganji, Haji Safi (Mohammadi dal 69′), Ezatolahi, Omid, Karim (Jahanbakhsh dal 74′), Amiri (Ghoddos dal 86′), Sardar.

SPAGNA: De Gea, Carvajal, Sergio Ramos, Pique, Jordi Alba, Busquets, Iniesta (Koke al 71′), Lucas (Asensio dal 79′), Isco, Silva, Diego Costa (Rodrigo dal 89′).

MARCATORI: Diego Costa al 54′.

About Tiziano Saule

Nato a Trieste, Tiziano Saule è studente al liceo. Socievole ma non troppo espansivo, non ama essere al centro dell’ attenzione. Adora scrivere e adora lo sport. In particolare il calcio. Ama praticarlo, guardarlo e commentarlo, unendo così le sue due passioni. Per Tiziano lo sport racconta molto di più di quello che solitamente la gente coglie: porta con sé valori, passioni e rivalità che lo rendono eccezionale.

Commenti chiusi.

Scrolla verso l'alto
Close