Annunci

SCI| Da Soldeu è tutto! Gli Up&Down delle finali con Re Dominik Paris.

Con le gare in Andorra si è chiusa la stagione 2018/2019 della Coppa del Mondo di Sci.

Settimana di fuoco a Soldeu, dove gli atleti si sono dati battaglia per l’ultima volta in questa stagione. Tanti sono stati gli addii alle gare, fra i quali ricordiamo quello dell’azzurra Chiara Costazza, che dopo 14 anni, una vittoria e due podi, abbandona il circo bianco. Con lei saluta anche la campionessa olimpica Frida Hansdotter, mentre in campo maschile l’addio di Felix Neureuther (in Coppa del Mondo dal 2004 collezionando 13 vittorie e 47 podi), lascerà un vuoto fra i grandi dello Sci Alpino dopo l’addio di Svindal.

Chiara Costazza
Felix Neureuther

Fine di stagione dal doppio volto per i colori azzurri, con uno stratosferico Dominik Paris che vince entrambe le gare di chiusura e discreti risultati nelle discipline tecniche maschili con il settimo posto di De Aliprandini in gigante ed il sesto di Razzoli nello slalom speciale. In campo femminile, al contrario di una Nadia Fanchini in splendida forma, delude Sofia Goggia che non riesce a trovare la quadratura per chiudere al meglio la stagione così come Brignone e Bassino, che nello slalom gigante non portano entrambe a termine la gara.

Per i leader della Coppa del Mondo, Shiffrin e Hirscher, diverso finale di stagione con la Statunitense che conquista sia lo slalom speciale che il gigante, toccando quota 60 vittorie in carriera e un Hirscher che invece è parso lontano dai giorni migliori con due incolori piazzamenti nella top ten. Nonostante ciò, stagione da incorniciare per entrambi: in aggiunta alle medaglie mondiali per entrambi, Mikaela Shiffrin ha vinto le tre coppe di specialità in SuperG, Gigante e Slalom, oltre alla Coppa del Mondo Generale, mentre l’austriaco si è “dovuto accontentare” delle coppe di specialità in Gigante e Slalom oltre a quella generale.

Hirscher e Shiffrin, indiscussi dominatori della stagione 2018/2019

Passiamo ora agli Up&Down di queste finali.

UP:

Dominik Paris: sette vittorie stagionali e tre terzi posti in Coppa del Mondo, campione mondiale in SuperG e vincitore della coppa di specialità di Super Gigante. Secondo a 20 punti dal vincitore nella classifica di coppa della discesa libera e quarto nella classifica overall della Coppa del Mondo. C’è ancora qualcosa da dire sulla stagione del gigante della Val d’Ultimo? Mattatore indiscusso delle discipline veloci in campo maschile, si è confermato anche nelle due gare finali di stagione. Per numero di vittorie stagionali avrebbe meritato eccome anche la leadership nella coppa di specialità di discesa libera, ma alla fine è stata premiata la costanza dello svizzero Feuz. Non vediamo l’ora inizi la prossima stagione per ritrovarlo all’opera…più cattivo che mai!

Dominik Paris

Nadia Fanchini: una stagione sicuramente non fra le migliori in carriera, ma la discesa libera e il superG di Soldeu (chiusi al quarto e nono posto), lasciano ben sperare per la prossima stagione, speriamo siano da impulso positivo!

Nadia Fanchini

Razzoli-de Aliprandini: seppur in discipline diverse, una stagione a tratti simile per i due azzurri, con un periodo in cui si vedevano buone cose ma non arrivavano i risultati, alternati a gare dove tutto sembrava disastroso. Il Razzo, dal quinto posto di Campiglio in poi aveva lasciato fraintendere che la stagione non potesse finire così e, nonostante qualche DNF di troppo (come quello di Kranjska Gora), nell’ultima gara stagionale ha staccato un buon sesto tempo mettendosi alle spalle Hirscher e Pinturault. Per Luca de Aliprandini stagione invece ancor più difficile, ma siamo certi che il settimo posto nello slalom gigante conclusivo sarà il punto di partenza da cui iniziare la prossima stagione.

Giuliano Razzoli

Grazie per essere stati con noi durante questa lunga e a tratti gloriosa stagione per i colori azzurri, appuntamento ad ottobre… a Soelden!

di Simone Frigeri

Annunci

Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, laureato triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all’Università di Trieste. Prosegue il percorso di studi conseguendo la laurea magistrale in Gestione del Lavoro e Comunicazione per le Organizzazioni presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.

Annunci
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: