Advertisements

SCI| La Night Race di Campiglio. Vince Yule, Razzo is back.

Prima manche colma di emozioni per casa Italia con Giuliano Razzoli che mette in piedi una gara letteralmente mostruosa e dopo tante giornate difficili chiude 10mo a +1.12 dal leader Hirscher. 11esimo Manfred Moelgg e il giovane Alex Vinatzer ottavo (+1.07) dopo una prestazione di altissimo livello nonostante un errore poco prima delle ultime porta gli abbia compromesso un risultato ancora piú positivo. Dietro al leader austriaco il solito Kristoffersen e l’austriaco Schwarz. Per quanto riguarda il parterre, purtroppo non una grande risposta del pubblico in questa prima manche. In area media, sterili polemiche da parte di una famosa rivista di sport invernali nei confronti dei modi nell’operato degli amici di Solowattaggio per presunti atti di eccessivo amore nei confronti di questo sport. Noi, ovviamente, non solo ci schieriamo con i ragazzi “Swatt” ma gli invitiamo a non smettere mai, come noi, perchè solo così lo sci potrá risplendere sempre più.

Seconda manche delle grandi sorprese. Recupero di Matt che dalla tredicesima posizione chiude terzo dietro al suo connazionale Schwarz. Vince Daniel Yule con un’ottima manche ma anche grazie alle uscite di scena di Hirscher e Kristoffersen, entrambi out causa inforcata a poche porte dal via.

Per quanto riguarda gli azzurri, 26esimo Maurberger, 24esimo Gross, out Vinatzer. Bene Manfred Moelgg che conferma il suo buon momento e chiude sesto a +1.09.

Capitolo di elogi a parte per Giuliano Razzoli, che si rialza dopo una grande crisi e conquista il quinto posto staccato di 1.08 dal vincitore. È lui il migliore azzurro di giornata e come ha detto poche ore fa… l’aceto (progetto che ha in mente per il futuro) puó aspettare.

Di Simone Frigeri

Advertisements

Simone Frigeri

Simone Frigeri nasce a Gorizia il 23 febbraio 1993. Diplomato al Liceo Linguistico, laureato triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali all’Università di Trieste. Prosegue il percorso di studi conseguendo la laurea magistrale in Gestione del Lavoro e Comunicazione per le Organizzazioni presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ama lo sport in generale con particolare attenzione al calcio ed allo sci alpino, sport praticati agonisticamente per molti anni. Attivo in campo sociale, persona estroversa e sempre pronta a mettersi in gioco.