Annunci

Serie A – Probabili formazioni della 10^ giornata

La decima giornata riparte dopo il turno di Champions ed Europa League e propone sfide di prestigio come Lazio-Inter e Napoli-Roma.
Il primo match si gioca alle 15:00 e vede protagoniste Atalanta e Parma.
Alle 18:00 la capolista Juve è ospite del Empoli mentre alle 20:30 si sfideranno Torino e Fiorentina.

ATALANTAPARMA  

Oggi ore 15:00

Dopo la schiacciante vittoria sul Chievo di Ventura, Gasperini desidera riconfermarsi in casa. Ilicic dopo lo show offerto al Bentegodi dovrebbe essere certo della titolarità. Stesso discorso per Gosens a centrocampo. Ballottaggio Zapata-Arrow per affiancare Papu Gomez.

Il Parma reduce dalla sconfitta interna con la Lazio, deve fronteggiare la Dea senza il suo bomber Inglese. Problemi alla schiena per il numero 9. Giocherà dal primo minuto, invece, Gervinho.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Ilicic; Zapata, Gomez.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Bastoni; Rigoni, Stulac, Barillà; Gervinho, Ceravolo, Di Gaudio.

EMPOLI-JUVENTUS

Oggi ore 18:00

Andreazzoli è alle prese col rebus del modulo da applicare. Due varianti a disposizione: giocare con il 4-3-1-2 schierando Bernaccer a discapito di Krunjc. Oppure, adottare  il 4-3-2-1 schierando solo Caputo come punta. Toscani costretti anche a fare a meno di Veseli.

La Juventus, rinfrancata dalla bella vittoria all’Old Trafford, scaccia dalla testa il pareggio col Genoa. Allegri si affida agli stessi undici di Manchester, ad eccezione di De Sciglio, scelto al posto di Cancelo. Confermato anche Betancour tra i 3 di centrocampo. Convocato Spinazzola. Assenti per infortunio: Can, Khedira Mandzukic.

EMPOLI (4-3-1-2): Provedel; Di Lorenzo, Silvestre, Maietta, Antonelli; Acquah, Capezzi, Bernaccer; Zajc; Caputo, La Gumina.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, C. Ronaldo.

TORINO-FIORENTINA

Stasera ore 20:30

Mazzarri cerca il riscatto dopo il magro pareggio di Bologna. In difesa tornerà il veterano Moretti, a pagarne dazio sarà l’inesperto Djidji. Centrocampo collaudato con Rincon perno, Baselli e Meité a sostegno. Zaza dovrebbe partire ancora dalla panchina. Favorito Iago Falque a fianco del Gallo Belotti. Ansaldi out.

Fiorentina che si presenterà con il 4-3-3. Unico ballottaggo  Mirallas-Pjaca in attacco. Anche Pioli vuole i 3 punti, L’involuzione col Cagliari deve essere solo un incidente di percorso.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Meité, Rincon, Baselli, Berenguer; Iago Falque, Belotti.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Pjaca.

SASSUOLO-BOLOGNA

Domenica ore 12:30

Il lunch match è il derby emiliano che si gioca alle 12:30. I nero verdi di De Zerbi faranno a meno di Boateng dal 1’ ma recuperano Rogerio in difesa. Non ci sarà Duncan.

Inzaghi schiera Orsolini titolare, ma è costretto a rinjnciare a Mattiello, Dijks e Danilo. In sintesi metà difesa. In attacco Santander è chiamato nuovamente alla rete dopo la buona prestazione col Torino.

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Marlon, Magnani, G.M. Ferrari; Lirola, Locatelli, Magnanelli, Rogerio; Berardi, Babacar, Di Francesco.

BOLOGNA (4-3-1-2): Skorupski; Calabresi, Di Maio, Helander, Mbaye, Pulgar, Poli, Dzemaili; Orsolini; Palacio, Santander.

CAGLIARI-CHIEVO VERONA

Domenica ore 15:00

Partita equilibrata che vede due squadre in lotta per la salvezza contrapposte da morali differenti. Il Cagliari proviene da una fase mista di risultati positivi e non, mentre il Chievo vive il periodo più buio dalla sua permanenza in A.

Maran recupera Srna ma sono in forse sia Lykogiannis e Farias. Ventura chiamato al miracolo dopo il tracollo azzurro, dovrà fare a meno di Barba e Tomovic.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin; Ionita, Bradaric, Barella; Castro; Joao Pedro, Pavoletti.

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Jaroszynski; Depaoli, N. Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pucciarelli, Stepinski.

GENOA-UDINESE

Domenica ore 15:00

Dopo il buon pareggio strappato all’Allianz Stadium, Juric, tornato sulla panchina del Grifone ripropone il 3-4-2-1. In difesa non ci sarà l’esperto Spolli, a centrocampo Bessa dovrebbe essere il trequartista dietro al tandem Pandev-Piatek.

Velazquez ha fatto del 4-1-4-1 il proprio marchio di fabbrica. Classifica formazione per i friulani ad esclusione di Samir in difesa e con dubbio Nutynic. In attacco confermata la coppia De Paul-Lasagna.

GENOA (3-4-1-2): Radu; Biraschi, Gunter, Criscito; Pereira, Romulo, Sandro, Lazovic; Bessa; Pandev, Piatek.

UDINESE (4-1-4-1): Scuffet; Larsen, Troost-Ekong, Opoku, Samir; Behrami; Pussetto, Fofana, Mandragora, De Paul; Lasagna.

SPAL-FROSINONE

Domenica ore 15:00

Dopo un ottimo avvio di campionato e qualche brusca frenata, la squadra di Semplici è tornata a fare i 3 punti nella casa della Lupa. La vittoria sulla Roma ha dato nuova verve all’ambiente ferrarese anche se i problemi in chiave tattica non mancano. Kurtic, Djourou e Valdifiori non saranno presenti all’appello. Sicuro di un posto in attacco Petagna.

Ciociari senza molti titolari tra cui Perica, Molinaro e Maiello. In attacco sicuri di un posto Ciano, dietro la coppia Ciofani-Campbell.

SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Valoti, Costa; Paloschi, Petagna.

FROSINONE (3-4-3): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Chibsah, Crisetig, Beghetto; Ciano, D. Ciofani, Campbell.

MILAN-SAMPDORIA

Domenica ore 18:00

Gattuso e il Milan non riescono proprio a risollevarsi. Gli strascichi della sconfitta patita nel derby si sono consumati con la prestazione horror in E.League contro il Betis. Ringhio è chiamato a suonare la carica ma sopratutto a scegliere 11 leoni che possano dargli i 3 punti che sanno molto di ossigeno. Laxalt in vantaggio su Rodriguez a sinistra con Cutrone che dovrebbe affiancare Higuain nel 4-4-2 più classico.

Situazione opposta per Giampaolo che con la sua creatura riesce a proporre un calcio bello ed offensivo pur non godendo di top player blasonati.

Solo Regini rimasto in infermeria, unico dubbio tra Linetty e Barreto come perno del centrocampo.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Bonaventura, Biglia, Kessié, Suso; Higuain, Cutrone.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Barreto; Ramirez, Defrel, Quagliarella. 

NAPOLI-ROMA

Domenica ore 20:30

La prima sfida di cartello è anche l’ultima della domenica calcistica italiana. Al San Paolo sarà quasi tutto esaurito per il match più importante del Mezzogiorno.

Ancelotti dopo aver sfiorato l’impresa col PSG, vuole vincere per mettere pressione alla Juve. A parte Chiriches, il tecnico emiliano potrà contare su tutti i componenti della rosa.

Di Francesco che in Europa viaggia a ritmi da big europea, in campionato stenta a decollare. Problemi di modulo ma anche di infermeria per Eusebio: out Perotti, Pastore, Karsdorp e Kluivert. Dubbio su Florenzi-Under per chi dovrà giocare ala.

NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Koulibaly, Albiol, Hysaj; Callejón, Hamsik, Allan, Zielinski; Milik, Insigne.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Santon, Fazio, Manolas, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Florenzi, L. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko.

LAZIO-INTER

Lunedì ore 20:30

Chiude il turno di A il posticipo del lunedì all’ Olimpico fra Lazio ed Inter. Sfida amarcord fino alla passata stagione quando Vecino scaccio i fantasmi di quel 5 maggio conquistando la tanto ambita Champions League all’ultimo secondo.

L’attualita vede due squadre in buona forma fisica che occupano posizioni alte di classifica.

Lazio reduce dalla bella vittoria esterna col Marsiglia in E.League ma con il dubbio Leiva. In attacco Inzaghi può contare suo ritrovato Caicedo.

Spalletti dovrà sopperire all’assenza del Ninja con Vecino trequartista. Ancora panchina per Keita e Martinez.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Badelj, Parolo, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa; Immobile.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Brozovic, Gagliardini; Politano, Vecino, Perisic; Icardi.

di Francesco De Marco

Annunci
Annunci
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: